domenica 31 luglio 2016

Acciughine fritte


A volte stiamo a ragionare per ore per realizzare un antipasto sfizioso ... ma se la pescheria offre del buon pesce fresco bastano delle acciughe per fare felici gli ospiti. Solitamente le acquisto per marinarle nell'aceto e servirle con crostini e olive taggiasche (vedi qui la ricetta) ma non avevo materialmente il tempo di effettuare l'abbattimento e la marinatura. Non potendo andare indietro nel tempo :-P ho optato per una frittura veloce con un velo di farina.
Quando le preparo mi viene in mente la prima gita fatta con mio marito a Venezia. Dopo la visita della città, passeggiando ci siamo ritrovati a pranzare vicino al ponte di Rialto e abbiamo gustato una semplice frittura di pesce. Sarà stata Venezia, sarà stato l'ammmore, ma è uno dei ricordi più teneri di quel periodo :-)
Mettiamoci ai fornelli!

Acciughine fritte
ingredienti
acciughe fresche
farina di semola di grano duro
olio di semi di arachide
sale marino
spicchi di limone
preparazione
Pulire le acciughe privandole delle interiora e la testa. Sciacquarle con abbondante acqua fresca. Sistemarle su carta da cucina e asciugarle bene. Infarinarle e appoggiarle su un setaccio. Agitare il setaccio in modo da eliminare la farina in eccesso.
Mettere l'olio in un pentolino profondo. Portare l'olio a 150° (controllare la temperatura con il termometro da cucina) e friggere le acciughe. Controllare che siano completamente immerse. Cuocere sino a quando sono leggermente dorate.
Appoggiare sulla carta per fritti e servire ben calde con spicchi di limone.

sabato 30 luglio 2016

Nespole, lamponi e stracciatella


Un paio di anni fa una vicina di casa ci ha regalato una piccola pianta di nespolo del Giappone e finalmente quest'anno ha prodotto qualche frutto tanto da realizzare un dessert. Quando sono mature le nespole sono veramente buone. Oltretutto se le sbuccio e le privo dei noccioli sono ancora più apprezzate in famiglia. Abbinate a qualche frutto di bosco e un po' di gelato alla stracciatella sono state spazzolate con gusto. E' un frutto da riscoprire, soprattutto perché in passato era utilizzato come pianta ornamentale. Magari ne avete una pianta a disposizione nel giardino ma conoscendola poco non viene apprezzata :-)
Eriobotrya japonica è una pianta di tipo arboreo appartenente alla famiglia delle Rosacee, coltivata a scopo ornamentale e per il suo frutto conosciuto prevalentemente con il nome vernacolare di nespolo del Giappone. Non va confuso con la nespola comune di più antica coltivazione in Europa, che è invece il frutto di un'altra Rosacea, botanicamente nota come Mespilus germanica, oggi raramente commercializzato. (in Piemonte la nespola comune viene chiamata puciu in dialetto)

giovedì 28 luglio 2016

Melanzane grigliate e "parmigiana" light



Purtroppo la mia scorta di passata preparata con i pomodori dell'orto, produzione 2015, è finita ... quest'anno sono orfana di vasetti prima dell'inizio del nuovo raccolto ... e sono un po' impreparata sui prodotti in commercio. Di buona lena ho acquistato qualche confezione non lesinando sul prezzo. Ma il primo assaggio non mi ha entusiasmato. Voi avete suggerimenti per una buona passata di pomodoro?
Per fortuna la ricetta di oggi ritrae uno degli ultimi barattoli! Le melanzane grigliate vengono servite con un "concentrato" del sapore della parmigiana senza accendere neppure il forno. Volete sapere come la preparo? Mettiamoci ai fornelli.

martedì 26 luglio 2016

Insalata di zucchini, yogurt greco e aneto


Adoro lo tzatziky, ovvero la salsa yogurt e cetriolo della tradozione greca. Anche se essendo un po' razzista con l'aglio ... decido di ometterlo ... I cetrioli dell'orto sono lenti a produrre, in compenso gli zucchini abbondano. In attesa di provare gli "spaghetti" di zucchini abbinati ad un vero sughetto con pomodorini ho pensato di provarle a condirli con yogurt ed erbette aromatiche. Ci è piaciuto, per cui foto e procedimento in arrivo. Ps. Se a voi piace l'aglio, sentitevi liberi di fare la correzione. Dicono che fa anche bene :-)
E voi come affrontate l'abbondanza di zucchini? Quali sono le vostre ricette preferite?

sabato 23 luglio 2016

Zuppetta thai con verdure estive e lemongrass


Tra un temporale e l'altro (e anche un po' di grandine) riscopro il piacere del tepore della zuppa con le verdure con la carica aromatica delle spezie d'oriente.
Non sono mai stata in Thailandia ma viaggiando ho imparato ad apprezzare la cucina thai. E' una delle cucine etniche più gettonate in giro per l'Europa. Il piatto che preferisco è la zuppa con il curry thailandese (giallo, verde o rosso a seconda del tipo di peperoncini) ingentilito con il latte di cocco.
Il lemongrass e le foglie di curry fanno il resto. Mi piacerebbe anche avere le foglioline fresche del basilico thai ma sono solo riuscita ad averlo nell'orto solo un anno (ne avevo trovata una piantina a Berna in Svizzera). Oltre ad avere un piacevole colore verde-lilla ha un aroma particolare. Tanto per rendere l'idea è tra basilico e menta. Sono proprio queste le erbe che uso fresche nella ricerca del giusto sapore. Qualche goccia di lime dona la giusta acidità.

domenica 17 luglio 2016

Burger di azuki rossi con panatura croccante all'avena


Come vi avrò già ripetuto sino alla noia ho una passione per le polpette. Combinando gli ingredienti giusti si ottengono dei capolavori. Negli anni mi sono divertita a confezionare ogni sorta di burger. Partendo da quello classico con il macinato di manzo preparando i panini americani dell'adolescenza ora mi sfido creando dei burger a base vegetale. L'unico limite è la fantasia. Seguo poche regole di massima. L'impasto deve avere una sua consistenza, non deve essere omogeneizzato. Le erbe aromatiche fresche della tradizione mediterranea o le esotiche spezie fanno la vera differenza.
L'unica accortezza, che possiamo chiamare piccolo segreto, è creare la giusta crosticina nella cottura. Questa volta oltre al classico pan grattato ho aggiunto i fiocchi di avena (quelli che di solito uso per il porrige) che rendono il burger bello e buono. Potete anche realizzare un panino con insalata pomodoro e salsine a piacere o servirlo così nudo con qualche verdura di contorno :-)

Visto che il burger è un ideale cibo da strada vi segnalo che è in corso a Cuneo Illuminata Street Food sino a mercoledì 20 luglio. In occasione dell'allestimento suggestivo delle luci a Cuneo Illuminata 2016 nella piazza del Foro Boario si possono trovare tanti food truck che offrono dai burger, alle polpette di sarde, le frittelle di baccalà, gnocco fritto, piadine, birra artigianale, cannoli siciliani, ciambelle ecc ... Molto carina e molto ben organizzata. 
Ma adesso mettiamoci ai fornelli.

venerdì 15 luglio 2016

Caserecce integrali con tartufo estivo e basilico


Alba è famosa per il Tartufo Bianco, il tuber magnatum pico, pregiato fungo ipogeo che arricchisce i piatti tradizionali delle Langhe del periodo autunnale e invernale. Ma la terra langarola ci regala nel periodo estivo un altrettanto aromatico tartufo nero. A differenza di quello bianco che si gusta a crudo quello estivo si apprezza in ricette dove il calore aiuta a sprigionare meglio il suo carattere. Mi hanno regalato qualche piccolo tartufino e ho deciso di sperimentare un sughetto ispirandomi ai funghi trifolati. Semplicissimo, ma molto buono. Speriamo in altri regali per fare il bis :-)

mercoledì 13 luglio 2016

Ricette delle Langhe: Capunet (fiori di zucchini ripieni)



Solitamente se si sente parlare di "capunet" si pensa all'antipasto caldo piemontese preparato in inverno con una foglia di cavolo verza farcito con carne, riso e aromi. Ne esiste una versione primaverile che sfrutta i fiori più belli dell'orto. I fiori di zucchini o di zucchine mi piacciono ancora di più e poi le erbe aromatiche di questo periodo sono buonissime: basilico, timo, prezzemolo e foglie di erba di San Pietro. La cottura prevede solo qualche minuto in padella, niente frittura in pastella o altro. Sono molto delicati e aromatici.

domenica 10 luglio 2016

Colazione della domenica: French toast ai frutti estivi (gluten free)



Ho preso coscienza dell'esistenza dei French toast dal film Kramer contro Kramer (film del 1979). Interpretato da Dustin Hoffman e Meryl Streep è la storia di un divorzio e di tutte le conseguenze che quest'ultimo implica nella vita dei personaggi. La scena del padre nervoso e impacciato che cerca di preparare la colazione ha catturato il mio immaginario tanto da voler replicare subito la ricetta. Parliamo di tanti anni fa e allora preferivo decisamente il salato per cui il mio primo esperimento fu un french toast neutro con un po' di formaggio filante (fontina). Oggi che il marito mi ha contagiato perorando la causa "quanto sono buoni i dolci alla frutta" (come se ce ne fosse bisogno ...) ne ho provato la versione dolce arricchita da tanti frutti di bosco, produzione del nostro orto.
Perché gluten free? Ho utilizzato del pane in cassetta preparato da mio fratello con il mix di farine certificato senza glutine. Essendo del giorno prima era già un poco asciutto così è stato un modo per dare nuova vita e renderlo goloso per la colazione.
Se volete servirlo come dessert vi consiglio una pallina di gelato alla vaniglia o alla crema. Che ve lo dico a fare ... Provatelo! Semplice e buonissimo :-)

giovedì 7 luglio 2016

Confettura di ribes rosso e nero con pesche


Non avevo ancora trovato il modo per impiegare al meglio il ribes nero. A differenza del ribes rosso e bianco perfetto per decorare i dolci o nelle macedonie quello nero ha un sapore più particolare. Ha un retrogusto che ricorda un po' il ginepro. E non è l'ideale nelle preparazioni dolci ... Una volta ricavato il succo (frullandolo e passandolo al setaccio) però rivela una polpa più consistente rispetto all'altra uva di San Giovanni, perfetta per le marmellate :-)

mercoledì 6 luglio 2016

Mango, fragole ed erba luigia


Erba luigia, erba luisa, cedrina, erba limoncina, verbena odorosa molti sono i nomi dell'erba aromatica con sentore di agrumi impiegata sia in cosmetica sia in cucina. Le foglie possono essere impegnate per tisane e liquori, e in tutte le ricette in cui si abbina bene l'aroma del limone.
L'ho presa in simpatia perché ha il nome della mia nonna materna :-D
E' un erba aromatica che ho piantato qualche anno fa e tutti gli anni si rigenera e rifiorisce. In autunno la riduco con una potatura importante, tagliando i rametti legnosi in modo che in primavera al risveglio riparte con le foglie tenere. 
Sto prendendo confidenza. Voglio provarla anche nelle ricette salate. Per adesso mi appunto questa ricetta di Alex :-)

lunedì 4 luglio 2016

Insalata di avena integrale con zucchini al curry


Voglia di vacanze, di fuggire dalla routine quotidiana ... ma purtroppo ci vuole ancora un pochino alle ferie. Così per rincorrere atmosfere esotiche ricorro alle spezie per profumare i piatti e per rendere un po' diverse le verdure di stagione. Il curry è un misto di spezie per occidentali, il giusto equilibrio tra colore e sapore. Così la pausa pranzo diventa una piccola fuga, l'insalata si può gustare sia calda sia fredda (magari mangiando all'aperto sotto un po' di ombra che rigenera).
Mettiamoci ai fornelli.

venerdì 1 luglio 2016

Pita, hummus e olive marinate piccanti


Pronti per il week end? Un'altra settimana di fatica lavorativa finisce e si progettano gli aperitivi e le cene per stare in compagnia di famiglia e amici. A volte ci vuole poco, basta qualche stuzzichino, aprire una bottiglia di birra o di vino sedersi tutti intorno ad una tavola per chiacchierare. Questa volta mi sono fatta aiutare dalla cucina mediorientale. Un po' di hummus di ceci, bastoncini di carote, pita, olive condite, olio e aceto. Un mangiare da re, a fatica zero. Piatto conviviale, perfetto per l'aperitivo o per aprire la cena. Io ho preparato la pita con l'avanzo del lievito madre, ma potete trovarle già pronte nei supermercati.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...