lunedì 12 febbraio 2018

Comfort food: Polpette e purè di patate per cena

 
 
Se la memoria non mi inganna é la prima ricetta di cucina che ho imparato, annotando coscienziosamente gli ingredienti (avete presente i foglietti quadrati che si usano accanto al telefono?). Il primo piatto che ho cucinato, perché ho sempre adorato le polpette, e la golosità mi ha spinto a imparare. Macinato di vitello, carota grattugiata, trito di erbe aromatiche, parmigiano, uovo e mollica di pane ammollata nel latte, un pizzico di sale e pepe.
Bocconcini, rosolati in padella in olio extravergine, leggermente infarinati con il profumo dalle erbe che si amplifica nella cottura. Poi nel piatto di portata una tira l'altra ... nude o con con il sugo di pomodoro (la classica conserva di pomodoro preparata d'estate).
In questa stagione si accompagnano bene con un soffice purè montato all'olio d'oliva. Un cibo dell'infanzia da cui non riesco a separarmi con l'affetto del primo esperimento culinario che ha dato il là per future sperimentazioni.
 
Per le polpette
ingredienti
500 g macinato di vitello
2 carote crude grattugiate
un panino ammollato nel latte intero
una manciata di parmigiano grattugiato
1 uovo
un trito di erbe aromatiche (rosmarino e salvia)
sale e pepe q.b.
farina per infarinare
olio evo
vino bianco e acqua q.b.
preparazione
In una terrina unire il macinato di vitello, le carote grattugiate, il trito di erbe aromatiche, il parmigiano, l'uovo e la mollica di pane ammollata nel latte, un pizzico di sale e pepe. Amalgamare bene e ricavare tante polpettine grosse come una noce. Infarinare e rosolare poche alla volta in olio evo. Una volta che sono tutte rosolate, sfumare con un po' di vino bianco, per ottenere un po' di sughetto aggiungere poca acqua.
 
Per il purè
ingredienti
4 patate a pasta gialla
mezza tazza di latte intero
un giro d'olio evo
sale q.b.
preparazione
Sbucciare le patate, tagliarle a pezzi e cuocerle in acqua bollente e salata. Schiacciarle con lo schiaccia patate e condire con latte, olio e sale. Servire le polpettine ben calde accompagnati dalla purè.

Ed ecco la versione con aggiunta di salsa di pomodoro. Per accompagnare patate gialle e bianche lesse con un goccio d'olio e un trito di prezzemolo ... troppo buone :-) assaggiare per credere!

6 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Mhhh... l'idea delle carote nelle polpette mi piace molto

Elena Bruno ha detto...

Le carote rendono le polpette più dolci e morbide :-)

Ely Valsecchi ha detto...

Polpette e purè, cosa c'è di più buono? Un confort food che è al primo posto qui alla mia tavola! Baci

Elena Bruno ha detto...

Una ricetta che sa di famiglia, una coccola adatta a tutte le generazioni :-)

Benedetta Leoni ha detto...

Ciao, complimenti per blog e post; qui l'ultimo pubblicato da me: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2018/02/www-wednesday-26.html

Se ti va ti aspetto da me come lettrice fissa (trovi il blog anche su facebook e instagram come: ioamoilibrieleserietv)


Grazie

Gaia ha detto...

Ciao Elena! Anche io associo le polpette all'infanzia e le faccio nello stesso modo in cui le prepari tu, nel momento in cui mangiamo le polpette siamo tutti nel nostro giardino dei ciliegi! Io le faccio anche al latte e mio figlio le adora come io da bambina, trovi la ricetta sul mio blog per bambini www.piccolebuoneforchette.it.
Complimenti per il tuo sito, un abbraccio
Gaia di piccole buoneforchette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...