sabato 10 marzo 2012

Involtini primavera, o quasi ...


L'idea di fondo è ispirata all'involtino primavera tipico della cucina asiatica (ristorante cinese per intenderci), ma la mia non è assolutamente la ricetta originale è decisamente frutto della "contaminazione culturale" in cucina. Ci sono due versione degli involtini da servire come antipasto: mi piace sia la versione con sfoglia croccante fritta sia quella che non richiede cottura (sono quelli con i fogli di carta di riso e gamberi). Però questa volta, anche se volevo preparare la versione cotta, niente frittura!
Andiamo con ordine e partiamo dalla sfoglia: ho usato la pasta fillo che ho trovato qui, tolta dal freezer in un'ora era pronta per l'uso. Per il ripieno ho fatto saltare una cipollina, 2 carote grattugiate e uguale quantità di striscioline di verza in poco olio evo. Poi ho unito due nidi di spaghetti di riso (ammollati per 10 minuti in acqua fredda). Ho condito con salsa di soia (3 cucchiai circa) e qualche goccia di salsa di ostriche

Ho acceso il forno a 180°.
Ho messo su un piano i fogli di pasta fillo e ho ricavato da ognuno tre porzioni. Ho spennellato con olio evo, e messo un cucchiaio di ripieno verdure e spaghetti di riso ho piegato la pasta in questo modo.
Ho spennellato i rotolini con olio e.v.o. e infornato sino a doratura. 
Ho servito con salsa di soia e salsa di peperoncini piccante :-)
Mooolto fast!

3 commenti:

Benedetta Marchi ha detto...

immagino siano stati divorati velocemente come li hai preparati... sono favolosi!e io adoro mangiare al cinese! ;)

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Si' e' proprio vero:-)
Sono piaciuti anche gli stracetti di carne in salsa yakitori che completavano il menu! Buon week end

donatella ha detto...

buoniiiiiiiii!!! accidenti, che voglia mi hai fatto venire!!!
sai che non trovo più la pasta fillo, porca miseria!?!?! una rabbia..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...