lunedì 9 dicembre 2013

Pensando al menù di Natale: sformato di cardo gobbo con fonduta


Dopo aver preparato i pacchettini occorre ragionare sul menù per le feste. Solitamente, essendo dicembre un periodo di lavoro intenso, cerco di pensare a qualcosa di interessante, che coccola gli ospiti, ma che nello stesso tempo permetta anche a chi cucina di stare a tavola a chiacchierare con la famiglia o gli amici.
Vi consiglio un paio di ricette che si possono impostare con anticipo, si preparano le basi e poi si rifiniscono al momento.
Passiamo subito ai fornelli, per preparare un antipasto caldo da leccarsi i baffi :-)



Sformato di cardo gobbo con fonduta
ingredienti
un piccolo cardo gobbo di Nizza (utilizzando solo le foglie centrali)
25 g di burro
25 g di farina bianca
250 ml di latte intero
un cucchiaio di olio e.v.o.
2 cucchiai di grana grattugiato
due uova biologiche
sale marino e pepe nero qb
100 g di fontina
(tartufo nero se disponibile)
Tagliare il cardo a pezzi, togliendo i fili e immergendo i pezzetti in acqua acidula (unendo il succo di un limone).
Sgocciolare e cuocere in un tegame con un cucchiaio di olio e condendo con sale e pepe. Aggiungere un po' di acqua e stufare per un'ora e mezza.
Preparare la besciamella: in un pentolino sciogliere a fuoco lento il burro, incorporare la farina, condire con sale e pepe, e unire il latte a temperatura ambiente. Mescolare con una frusta e lasciare che si addensi la salsa sino a quando raggiunge il bollore.
Preriscaldare il forno.
Con un cucchiaio di besciamella tiepida, preparare la fonduta incorporando la fontina grattugiata. Se occorre unire qualche cucchiaio di latte, sino a raggiungere la giusta consistenza.
Tritare finemente al coltello i cardi cotti, unire besciamella, uova e grana.
Imburrare e infarinare 6 stampini monodose, riempire con il composto e cuocere a bagno maria per una trentina di minuti (controllare con uno stecchino).
Servire ben caldo accompagnato dalla fonduta.

3 commenti:

lucy ha detto...

sai che quest'anno, nonostante io sia sempre felice di cucinare sono talmente stanza che sono contenta di non gravarmi di questo peso?!le tue ricette e proposte sono veramente nelle mie corde

Carla ha detto...

Ciao Elena!

ma che bellezza di foto e di antipasto per le feste :-)

quest'anno non ho ancora ahimè mangiato il tartufo...devo provvedere :)

un bacio Carla

Elena Bruno ha detto...

@lucy: hai ragione anche io sono stanchissima ...

@carla: grazie Carla! Baci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...