domenica 15 dicembre 2013

Pensando al menù di Natale: Panforte margherita


Dopo anni sono finalmente riuscita a preparare il panforte!!! Non che ci siano particolari difficoltà nella ricetta, ma un anno dopo l'altro si rimandava ... L'unico ingrediente che non sono riuscita a reperire sono le ostie. Ho provato ... quando sono entrata in pasticceria per chiedere se ne avevano mi hanno guardato con se avessi pronunciato una parolaccia ... Per fortuna esiste la carta forno che aiuta le cuochine disperate :-D
La ricetta di "La ciliegina sulla torta" è perfetta, ho solo modificato un paio di ingredienti per mio gusto personale. Se passate qui trovate la sua originale.
Siete ancora in tempo per confezionarli i panforte Margherita e offrirli come presente natalizio. Oppure tagliato a quadratini è perfetto per accompagnare il caffè del menù di Natale.
Non dimenticare di mettete in tavola mandarini, mandaranci e noccioline per chiudere tra una chicchera e l'altra il pranzo della festa.
Mettiamci ai fornelli.


Panforte Margherita
ingredienti
250 g di zucchero di canna grezzo
1 cucchiaio colmo di miele di castagno
80 g di acqua
250 g di cedro candito
50 g di ciliegine candite
50 g di arancia candita
200 g di mandorle pelate e tostate
100 g di noci
100 g di pasta di mandorle
120 g di farina integrale
un baccello di vaniglia
2 cucchiaini colmi di cannella in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
un pizzico di noce moscata grattugiata
un pizzico chiodi di garofano in polvere
zucchero a velo

Versare l’acqua, lo zucchero ed il miele in un pentolino e preparare uno sciroppo; quando lo zucchero si è sciolto completamente togliere dal fuoco, aggiungere i canditi e mescolare bene. Rimettere sul fuoco, riportare a bollore e lasciar bollire per circa 3 minuti (circa 109°C), spegnere ed incominciare ad aggiungere le mandorle, l’impasto per ricciarelli spezzettato, le spezie e la farina, mescolando continuamente per amalgamare il tutto (questo passaggio piuttosto faticoso si può effettuare in planetaria, utilizzando il gancio per impasti pesanti). Versare l’impasto ancora caldo sulla spianatoia e, aiutandosi con poca farina, lavorarlo brevemente e dividerlo in due. Infarinare leggermente ogni pezzo per non farlo attaccare, dargli una forma rotonda e pressarlo bene in uno stampo da 18-20 cm in cui avremo precedentemente rivestito il fondo con un disco d’ostia (o carta forno) e le pareti con una strisciolina di carta forno. 
Con questa dose io ne ho ottenute 6 tonde (diametro dei coppapasta 7 cm) e una tortina. Spolverare con zucchero a velo e cuocere in forno statico preriscaldato a 150°C per circa 25-30 minuti (per i formati più piccoli bastano venti minuti). Lasciar raffreddare e spolverare con altro zucchero a velo.


4 commenti:

Any ha detto...

Io ho mangiato quello confezionato, ma come tutte le cose fatte in casa, il tuo panforte sarà squisito!
Complimenti e se non ci "risentiamo" ti faccio già da ora i miei migliori auguri per un felice Natale!

Simo ha detto...

questo è uno dei miei dolci preferiti in assoluto, sei stata super brava ed è bellissimo anche da portare in tavola, uno spettacolo!

lucy ha detto...

sai che invece io non lo amo particolarmente e differenza invece della mamma.come ho detto allo show non sono un'amante dei dolci ma così vestito a feste è bellissimo e decisamente è in atmosfera!

Cesca QB ha detto...

Complimenti risultato spettacolare :)