giovedì 26 gennaio 2012

Daikon: insalata croccante con sesamo e salsa di soia tamari

daikon

Siamo onesti ... perché mai si dovrebbe comprare una rapa con il nome da cartone animato giapponese!?! Perché acquistarla senza neanche sapere cosa farne?
Il "brivido" per l'ingrediente sconosciuto probabilmente, o l'inconscio meccanismo di sfidarsi e rendere "commestibile" anche una rapa ... pure pallida (siamo abituati con quelle violette, mooooolto più glamour!)
Però a ben pensarci quel ciuffetto vezzoso, con le foglioline verdi, è piuttosto simpatico. Possiamo concedere una chance all'ortaggio misterioso :-D
Basta un tuffo nella rete e il mistero si dipana: questa volta siamo nel territorio della cucina asiatica e giapponese. La rapa bianca può essere consumata sia cruda (meglio la parte in alto meno forte) sia cotta.
La prossima volta voglio provare la ricetta de "Il cucchiaio di legno": insalata di daikon, carote e cetriolo. Non avendo tutti gli ingredienti necessari questa volta ho preparato con molta soddisfazione questa:

Insalata croccante con sesamo e tamari
ingredienti
daikon fresco
olio e.v.o.
semi di sesamo tostati
salsa di soia tamari
aceto di mele
zucchero di canna grezzo (dark muscovado)
sale marino
Tagliare la radice a metà, sbucciare la parte in alto (conservare l'altra per preparazioni con il daikon cotto). Tagliare prima a fettine e poi a bastoncini. Condire con un cucchiaio di olio evo, due cucchiai di salsa di soia, un cucchino di aceto di mele. Unire un pizzico di sale e un pizzico di zucchero. Condire e guarnire con semi di sesamo tostati. Lasciare riposare per qualche minuto.
Ps: si può sostituire sale e semi di sesamo con il gomasio.

7 commenti:

Claudia ha detto...

Il brivido dell'ingrediente sconosciuto ce l'ho sempre pure io, mi lascio tentare da nomi o forme strane, compro gli ingredienti e poi non so mai che farci! :-( QUesta rapa non la conoscevo! Ottima dev'essere questa insalata, davvero originale!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@Claudia: allora non sono l'unica :-)))
vorrei anche provarla in una zuppa come avevo provato in un ristorante giapponese a Parigi

Nicole ha detto...

Io invece raramente prendo cose che non conosco, forse perchè devo fare da mangiare per 5 persone e se non piace non è il caso di buttare tutto,o più che altro perchè la spesa non la faccio quasi mai io quindi mi invento sempre qualcosa con quello che mi portano a casa. Però questa mi ispira molto, sembra pure facile! Grazie per la ricetta! :D

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@nicole: ottima regola, se sbaglio la ricetta o l'ingrediente poi mi tocca finire tutto :-P

donatella ha detto...

sìì, l'ingrediente sconosciuto ha sempre il suo fascino.. se poi è esotico e lontano come questo, gli si perdona pure il nome da cartoon...
buona l'insalatina croccanta.. e ora sono curiosa di assaggiare questa bella radice!

lucy ha detto...

ammetto di non averlo mai comprato ma in fondo bisogna pur provare tutto per cui mi ricordero'della ricetta!

Claudia Magistro ha detto...

ma come si fa? Impossibile resistere a quella vocina che grida nella tua testa COMPRALOOOOOO! AHAHAHAH!
cero poi ti devi inventare una ricettuzza buona come questa però eh?
;)
*
Cla

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...