venerdì 9 gennaio 2015

Ricette delle Langhe: Raviòle ris e coi (Ravioli riso e cavoli)


Torniamo ai sapori di casa e delle nostre colline di Langa. Vi ho già raccontato della bisnonna Giustina, e del suo unico e buonissimo ripieno per le raviòle dël plin. Stiamo parlando di un ripieno con carne, detto anche "di grasso". Ma dalla parte della famiglia di mia madre le raviòle si facevano di "magro" ovvero senza carne. Un ripieno un po' più leggero che meglio si abbina a condimenti  corposi come un buon ragù che ha sobbollito per ore e ore a fuoco bassissimo.
E' giunto il momento di raccontarvi anche questa ricetta così se decide di nevicare (per ora niente neve sulle Langhe) abbiamo pronta una ricetta per impiegare proficuamente il tempo preparando la pasta fresca in un modo un po' diverso dal solito.

Raviòle ris e coi 
ingredienti per il ripieno
200 g di riso
200 g di verza affettata
un piccolo porro di Cervere
un battuto di salvia e rosmarino
brodo vegetale
50 g di parmigiano grattugiato
olio e.v.o. q.b.
sale e pepe q.b.
Per la pasta seguire questo procedimento
Rosolare in poco olio il porro tritato, insieme alle erbe aromatiche. Unire il riso, e portare a cottura con il brodo vegetale. Fare raffreddare il risotto.
Stufare con un po' di olio la verza.
Passare al tritacarne (o tritare con la mezzaluna) il risotto e la verza. Unire il parmigiano e regolare di sale e pepe.
Preparare le raviole seguendo le indicazioni qui.
Lessare in acqua salata per 3 minuti e condire con burro, salvia e striscioni di verza stufata.

4 commenti:

manu ela ha detto...

Ciao Elena. Anche qui sulle montagne di Mondovì la neve è proprio pochina. Quasi tutta artificiale. Speriamo arrivi presto. Intanto mi segno sta ricetta. Ne ho sempre sentito parlare, anche da queste parti ma non la so fare. Io son ligure e ho imparato a fare i ravioli del plin quando sono arrivata qui, ma quelli di carne. Questi mi ispirano proprio. Grazie.

Elena Bruno ha detto...

@manu ela: è un inverno strano ... Oggi soffia un vento caldo che sembra primavera ... Bah! Dicono che il lupo non si è mai mangiato nessun inverno, vedremo :-)
Se li provi, fammi sapere! Buon fine settimana

Meris ha detto...

che spettacolo questa tua pasta. Che brava. Qui freddo, nebbia e tanta umidità. Ciao, buona domenica

Meris ha detto...

che spettacolo questa tua pasta. Che brava. Qui freddo, nebbia e tanta umidità. Ciao, buona domenica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...