mercoledì 14 settembre 2016

Palak paneer, il curry indiano agli spinaci


Vi ho raccontato tutto del paneer l'altro giorno. Vi avevo anche detto che l'avevo diviso a metà per provare ben due ricette indiane :-) La ricetta di oggi è un curry vegetariano, uno dei più famosi e più apprezzati sia in India sia all'estero. I cubetti di formaggio vengono fritti nel burro e la salsa spezziata è resa cremosa dalla passata di spinaci e dal latte di cocco o dalla panna.


Palak Paneer (ho utilizzato questa ricetta)
ingredienti:
150 g circa di spinaci
100 grammi circa di paneer 
1 cipollotto
2 cm di zenzero
1 cucchiaio di estratto di pomodoro o l'equivalente di salsa
1/2 peperoncino piccante verde
1/2 cucchiaino di semi di cumino
punta di cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di garam masala
1/2 cucchiaino di zucchero
100 ml latte di cocco denso (o panna)
sale
ghee
(o burro)

Tagliare il paneer a cubi di due cm e friggerlo nel ghee in una padella grande che dovrà contenere poi anche gli spinaci. Per un piatto più leggero si può eliminare la frittura.
Mettere gli spinaci in una pentola, ancora bagnati con l'acqua del lavaggio, e cuocerli coperti per pochi minuti fino a che sono completamente afflosciati ma ancora verdi brillanti. Metterli in una ciotola a raffreddare con acqua e ghiaccio.
Nella stessa padella dove avete rosolato il paneer aggiungere del ghee e tostare i semi di cumino, appena cominciano a profumare aggiungere il peperoncino verde piccante, lo zenzero diventa dorato aggiungere il cipollotto tagliato fine.
Quando anche il cipollotto è dorato aggiungere la curcuma e dopo qualche secondo l'estratto di pomodoro o la salsa. Cuocere fino a che il ghee si separa.
Mettere nel robot gli spinaci appena scolati e frullarli a crema, aggiungere la salsa di pomodoro speziata e frullare fino a che si ottiene una crema liscia.
Mettere la crema di spinaci in padella, aggiungere il paneer fritto, o non fritto, e far riprendere il bollore per qualche minuto.
Aggiungere il latte di cocco (o la panna), continuare la cottura fino alla consistenza voluta che dovrà essere densa e vellutata, aggiustare di sale e zucchero, e finire con il garam masala.
Si serve col chapati, ma anche con basmati, al ristorante di solito è servito col naan cotto al tandoor.
Si può anche eliminare la panna, ma certo il gusto ne risente, e aumentare le dosi di peperoncino, in India di solito è molto molto piccante.
Da provare!

1 commento:

Manu ha detto...

Adoro la cucina indiana, la propongo spesso in casa.
Grazie per questa coloratissima ricetta.
Ti abbraccio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...