mercoledì 28 aprile 2010

Carnaroli & l'ingrediente segreto

carnaroli & l'ingrediente segreto

Dopo aver "testato" qui la cremosità del burro tradizionale abbiamo abbattuto la barriera della golosità scoprendo l'ingrediente segreto il Burro 1889 salato .
Ho sempre legato il gusto del burro salato a "scorribande" culinarie francesi e mi fa molto piacere conoscere e usare uno dei miei ingredienti preferiti prodotto in Piemonte! ... sono le radici che si fanno sentire :-)
Per rendere la sua sapidità ancora più primaverile ho "potato" la mia aiuolina odorosa rifornendomi di giovani germogli di timo, rosmarino (fiori e foglie), santoreggia, salvia, maggiorana e origano. Non ho fatto altro che amalgamare il panetto di burro salato ammorbidito delle Fattorie Fiandino con un abbondante trito di erbe aromatiche e poi ... (uffiiii .... descrivendolo mi è venuta l'acquolina ...)
Passiamo ai fornelli, che è meglio!

Carnaroli e l'ingrediente segreto
per 4 persone
riso Carnaroli 300 gr
burro 1889 salato Fattorie Fiandino un panetto
erbe di campo (o spinaci) scottati circa 150 gr
germogli di luppolo (o asparagi) scottati circa 150 gr
grana 3 cucchiai
formaggio fresco di capra 3 cucchiai
erbe aromatiche tritate 2 cucchiai
cipollotto fresco 1
sale marino
pepe nero
fiori di rosmarino
La sera precedente prendere il panetto di burro salato e lasciarlo fuori frigo per 15 minuti dopo averne tolto circa 60 grammi che servono per il riso e le verdure il giorno seguente. Nel frattempo tritare finemente con la mezzaluna le erbe aromatiche e raccoglierle in una ciotola e amalgamare al burro morbido. Con l'aiuto della carta forno ricavare un cilindro da mettere in frigo a riposare.
Lessare per 14 minuti il riso Carnaroli in acqua bollente leggermente salata. Nel frattempo fondere 30 gr di burro salato e lasciar ammorbidire con il calore il cipollotto tritato. Unire le erbe di campo (erba del cucco o silene vulgaris) e germogli di luppolo oppure in sostituzione potete usare spinaci e asparagi a pezzetti opportunamente scottati in acqua salata. Io ho sfruttato la raccolta di erbe spontanee :-)
Dopo averle stufate per 5 minuti raccoglierle nel bicchiere del minipimer e frullare unendo il grana, il caprino, un pizzico di pepe nero.
Scolare il riso, condire con 30 gr di burro salato e impiattare con una quenelle di crema di verdure e una fettina dell'ingrediente segreto ovvero il burro 1889 salato aromatizzato con le erbe aromatiche fresche.
Decorare a piacere con fiorellini di rosmarino.

ps. il burro salato aromatizzato che avete "avvanzato" provate a portarlo in tavola con del buon pane fragrante o tostato ... stravizierete i vostri ospiti!

Anche se all'ultimo minuto (pant ... pant...) pubblico la ricetta firmata "Il giardino dei ciliegi" dedicata alla raccolta che scade oggi 30 aprile lanciata da Sandra di Un tocco di Zenzero dove potete trovare altri gustosi spunti :-)

Un fragrante week end a tutti!!!

14 commenti:

Giò ha detto...

anche io arrivo sul filo di lana...posterò dopocena!
stupenda la ricetta, non saprei da dove partire se dal burro aromatico o dalla quenellle.....

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@giò: mi consoli pensavo di essere in ritardo! allora piu' tardi passo a trovarti .-)
Baci

Alex ha detto...

Adoro l'uso che fai delle erbe aromatiche e di campo. Proprio stamattina guardavo il mio timo in fiore, mentre il rosmarino proprio non vuole fiorire. Dovrò comprarne un'altra varietà, temo :-))
Un buon we anche a te
A.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@Alex: i fiorellini delle erbe aromatiche sono delicati nella forma e nei colori. La prossima volta mescolo anche i piccoli fiori nella crema di burro :-)
ps. La ricetta dei tuoi asparagi continua a ronzarmi in testa
Baci

Chiara.u ha detto...

che bella foto! lasciamo perdere la ricetta che mi fa venire l'acquolina solo a leggerla...
un abbraccio!!

astrofiammante ha detto...

non c'è risotto che non mi piaccia....e poi con l'erba del cucco è tutto un programma...^________^

Sandra ha detto...

Ciao twostella!!

semplice e di classe, come sempre.
La foto è bellissima :-)

Grazie infinite per aver partecipato
un bacione

un tocco di zenzero

FEELCOOK ha detto...

Complimenti per la freschezza e delicatezza del piatto, molto bella anche la foto. Brava!

NADIA ha detto...

Un risotto davvero magnifico. Leggero, vellutato ed elegante...me lo immagino così...peccato che sia solo immaginazione!

Nadia - ALTE FORCHETTE -

Anonimo ha detto...

bella presentazione degna di un ottima ricetta

paolo ha detto...

ops l'anonimo qui sopra sono io..mi è partito il mouse..

Fico e Uva ha detto...

Che delizia... molto fine ed elegante! Mi piace molto la tua ricetta...primaverile! baci baci Uva

Milena ha detto...

Superba!!!!!
Bellissima la nuova grafica :))

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@chiara.u: ... sulle foto sei più brava tu :-) Grazie!

@astrofiammante: l'erba del cucco è un po' amarognola ma sa come conquistarti :-)

@untoccodizenzero: come potevo mancare? :-)
Un bacio

@feelcook: grazie! e benvenuti nel mio giardino :-)

@nadia: non è proprio di preparazione istantanea ma si può rimediare :-)

@paolo: grazie! :-D ... che dici, il mouse irrequieto e distratto sente la primavera?

@fico e uva: grazie! a proposito di foto io adoro il vostro scatto della piccola manina ... troppo dolce! Baci

@milena: il tuo complimento mi fa doppiamente piacere :-) Un bacione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...