domenica 29 aprile 2012

Tagliatelle con farina di segale, trota e timo fresco


Ci sono ingredienti che non fanno parte della nostra tradizione piemontese-langarola, ma una volta provati non si lasciano più :-) Questo vale per la farina di segale che ha trovato posto nella dotazione di base della cucina di casa!
La aggiungo volentieri alla farina di mais per ottenere una polenta più rustica, oppure all'impasto della pizza (con queste proporzioni: un quarto di farina di segale, un quarto semola di grano duro, metà di farina manitoba) e conferisce un aromatica nota anche alle tagliatelle. E questa volta vi racconto le tagliatelle alla farina di segale!


Tagliatelle con farina di segale, trota salmonata marinata al timo fresco

trota salmonata fresca 1
farina di segale 100 gr
farina grano duro 100 gr 
farina bianca 00 100 gr
acqua fredda q.b.
salvia, rosmarino, timo fresco q.b.
origano secco q.b.
olio e.v.o. q.b.
sale marino integrale q.b.
pepe nero q.b.
Il giorno precedente. Preriscaldare il forno a 180° e preparare un cartoccio con la carta di alluminio in cui cuocere la trota aromatizzata con le erbe, il sale e il pepe. Mettere in una teglia e cuocere per 20 minuti. Lasciare intiepidire.
Pulire la torta togliendo pelle e lische, raccoglierne i filetti in una contenitore condire con abbondante olio e.v.o., foglie di salvia e timo fresco, e dopo aver salato e pepato, lasciare marinare una notte in frigo.
Per le tagliatelle. Mescolare le tre farine, con un pizzico di sale e un cucchiaio d'olio procedere con l'impasto unendo tanta acqua quanta ne richiede la farina. Occorre ottenere un impasto abbastanza sodo (non deve essere appiccicoso) e lasciarlo riposare per circa 30 minuti.
Ricavare la sfoglia (4 volte su primo numero, poi due volte sul due, 2 volte sul 4, 2 volte sul 6), e lasciarla asciugare qualche minuto, rigirandole. Con il rullo delle tagliatelle tagliare le sfoglie.
Lessare in acqua salata e condire con olio e.v.o. pezzetti di trota marinata, foglie fresche di timo e pepe nero.

19 commenti:

Zonzo Lando ha detto...

Nooo la marinatura della trota salmonata.. magnifico questo piatto, una idea davvero fantastica. Me le mangerei tutte :-)

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Molto semplice e mantiene tutti i sapori netti e ben riconoscibili :-)

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, una pasta dal sapore rustico condita con un pesce delicato e delle erbe davvero profumate! Un primo piatto della domenica, ma non solo!
baci baci

Letiziando ha detto...

Un incanto di sapori e armonie che ne à un piatto particolarmente buono. Una vita che non mangio la trota salmonata e dire che è la mia preferita :)

Un bacio e buona notte

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Una ricetta decisamnete ricca e piena di sapori...gustosissima!!baci,imma

Lucia ha detto...

Il piatto mi piace molto sia perché è, almeno per me, inedito, sia per l'armonia di profumi e sapori che racchiude in sé. La segale l'ho assaggiata soltanto nel pane, mi incuriosisce il sapore di queste tagliatelle! :-)

Lo ha detto...

mi piace ...mi piace...ho la farina di segale e le tagliatelle le voglio provare anche io :)
nel frattempo ti invito a Salutiamoci un gioco senza premi ma importante...che ne dici?

NADIA ha detto...

Mi piace tantissimo!
Le tagliatelle devono essere deliziose e l'abbinamento con la trota e il timo mi sembra perfetto... voglio provare presto anch'io!
Un abbraccio,

Nadia - Alte Forchette -

ilcucchiaiodoro ha detto...

Che bello questo piatto!!!! Già unico il sapore delle tagliatelle,ma quest'accoppiata con la trota deve essere davvero qualcosa di sublime!!!!

Ely ha detto...

Che spettacolo questo piatto di tagliatelle, ho anche io questa farina l'ho

Ely ha detto...

Si è interrotto tutto, dicevo che anche io ho appena comperato questa farina, a vedere queste tagliatelle mi vien voglia di provare a fare subito la pasta!!! Baci

madamabavareisa ha detto...

splendido piatto, mi piace molto l'accostamento di sapori.... sìsì... segno e copio! ^^ ciao carissima (scusa se non passo spesso ma è un periodo di quelli da fibrillazione! )

Terry ha detto...

Anche qui a Venezia si usa poco ma io la amo e la uso ...vi avevo fatto anche io pasta fresca e ravioli! ...ora proverò le dosi per la pizza come fai tu, deve esser speciale! Complimentimper questo primo davvero invitante, ottima la trota e pure il tocco delle aromatiche!

Terry ha detto...

Anche qui a Venezia si usa poco ma io la amo e la uso ...vi avevo fatto anche io pasta fresca e ravioli! ...ora proverò le dosi per la pizza come fai tu, deve esser speciale! Complimentimper questo primo davvero invitante, ottima la trota e pure il tocco delle aromatiche!

Fico e Uva ha detto...

Noi non la usiamo tantissimo.. dovrei provarla a partire dalla pasta della pizza.
Queste tagliatelle poi mi ispirano tantissimo!

Alessia ha detto...

di questa ricetta mi piacciono tutti gli ingredienti, perciò la terrò a mente per il prossimo weekend..so già che si autoinviteranno a pranzo un po' di persone..

Cristina Lionetti ha detto...

Ciao, passo per invitarti al mio nuovo contest sulla cucina al microonde!

http://panperfocaccia-grianne.blogspot.it/2012/05/contest-cucina-al-microonde-con-lekue.html

Buona serata!
Cristina

Günther ha detto...

il timo da un profumo incredibile a questo piatto, complimenti per la ricetta e gli abbinamenti

miciapallina ha detto...

Veramente un piatto semplice ma che mi fa venire fame... mi viene il prurito alle mani e la voglia di farlo già solo leggendo!
Grande!
Quando viene domani???
Intanto mi stampo il pdf e lo metto nella cartellina "Ricetta da Provare".... in cima alla lista!
nasinasi golosi
miciapallia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...