sabato 1 settembre 2012

Crostata alla confettura di cetrioli e vaniglia


Uno dei miei blog preferiti è quello di Milen@ di Una finestra di fronte perché è piacevole, sempre ricco di nuovi spunti, e le ricette sono molto dettagliate. Quando mi propone una confettura poi non so resistere ... 
Dovete provare assolutamente la sua confettura di peperoncini piccanti, e adesso quella ai cetrioli e vaniglia perfette per accompagnare i formaggi :-)
Quest'ultima preparazione mi ha ricordato nel sapore una confettura che avevo preparato quando mi avevano regalato una zucca bianca da marmellate. 
Era una zucca di forma allungata con la buccia vende scuro. La polpa era bianca e soda, e profumava come un'anguria. Anche in quel caso era arricchita dall'aroma del succo di limone e dalla vaniglia.
Mi piaceva molto per le crostate per cui, ripercorrendo i passi di quei ricordi ho preparato un vasetto di confettura di cetrioli e vaniglia proprio per la crostata.
Se volete prepararla anche voi, per comodità, vi riporto pari, pari la ricetta di Milen@ di Una finestra di fronte

Confettura di cetrioli alla vaniglia
Ingredienti
500 g cetrioli
200 g zucchero
½ limone
1 bacca di vaniglia (o 2 bacche usate)
Preparazione. Sbucciare i cetrioli, asportare parte dei semi e tagliare a dadini, quindi aggiungere lo zucchero, il succo di limone e porre sul fuoco, portando ad ebollizione.
Far riposare tutta la notte al fresco.
L’indomani aggiungere i semini prelevati dalla bacca di vaniglia (o spezzettarvi le bacche già usate) e cuocere a fiamma bassa.
Fare attenzione perché in poco tempo la confettura sarà pronta (in meno di mezz’ora): quando cioè raggiunge la densità del miele (prova piattino: far cadere su un piattino, precedentemente riposto nel frigo, qualche goccia di confettura e se queste assumono una consistenza gelatinosa, è pronta, tenendo presente che a raffreddamento completo, la confettura diventerà più densa).
Prima di spegnere, frullarne 2/3 ed unirla al resto (se piace si può anche frullare tutta).
Invasare ancora calda nei vasetti sterilizzati (ponendoli a freddo in una pentola capace piena d’acqua e portandoli ad ebollizione per 30’. Estrarre con le pinze e far asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito) e perfettamente asciutti, usando un mestolo anch’esso sterilizzato, chiudendo con la relativa capsula ed infine capovolgerli per formare il sottovuoto.
Far raffreddare i vasetti e riporli in un luogo fresco e buio. [Liberamente tratto da Elle à table]

Per la pasta frolla ho replicato la ricetta con farina di segale che ci era piaciuta molto l'ultima volta per le tartellette ai frutti di bosco.

Frolla alla farina di segale

Farina bianca 00 gr 200
Farina di segale gr 50
Zucchero di canna gr 100
Burro gr 100 (ammorbidito a temperatura ambiente)
Lievito per dolci (non chimico) gr 8
Pizzico di sale
Scorza di un limone
Uovo biologico 1

Impastare gli ingredienti per la frolla, confezionare un panetto e lasciare riposare 30 minuti in frigo.

Per la crostata alla confettura di cetrioli e vaniglia:

Preriscaldare il forno a 180°. Stendere la pasta con l'aiuto di un mattarello e un poco di farina, foderare uno stampo da crostata con fondo amovibile (facilita la vita, vedi qui). Bucherellare la frolla con una forchetta, per evitare che si formino le bolle in cottura.
Con i ritagli dell'impasto reimpastati, si ripete l'operazione per stendere la frolla e ricavare le strisce di pasta per intrecciare la copertura. Per tagliare io utilizzo una rotella per pasta fresca ottenedo il bordo dentellato.
Cuocere per 40-45 minuti.

Missione compiuta: la crostata alla confettura di cetrioli e vaniglia è pronta!

A proposito di verdure difficili, negli ultimi tempi ho scoperto che ci sono persone che non assaggerebbero i cetrioli (freschi o conservati) neanche sotto tortura ... Ma come si può? io senza la mia versione di Tzatziki estivo non resisterei ...

Tzatziki de "Il giardino dei ciliegi"
cetrioli freschi 4
yogurt greco 170 gr
aneto fresco tritato 1 cucchiaio
menta fresca 5 foglioline
sale marino affumicato q.b.
olio e.v.o. q.b.
Pelare i cetrioli, privarli dei semi, e con l'aiuto di una grattugia, grattugiarne la polpa. Strizzarla con le mani formando piccole porzioni, eliminando l'acqua di vegetazione in eccesso. Raccogliere la polpa in una ciotola, mescolare con yogurt e aneto e menta tritata, e finire con sale affumicato e un giro d'olio. Lasciare riposare alcune ore in frigo.

10 commenti:

Milen@ ha detto...

Eccoci qua: per colazione una bella fetta mi ci vorrebbe proprio :D
La frolla con la farina di segale mi ha conquistata, come ti avevo preannunciato e mi sa che la replicherò presto :D
Ti ringrazio tanto per la citazione affettuosa: la stima è reciproca :D

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Quando ho aperto il blog, mai avrei immaginato che sarebbe stato il veicolo per conoscere tante belle persone :-)
Un caro saluto, e alla prossima ricetta da sperimentare!

Monique ha detto...

mamma mia che lavoro! la cofettura (mai sentita) la frolla speciale.brava davvero, un aspetto meraviglioso.Buon we!

il cucchiaio magico ha detto...

wow!!!, che ricetta originale, dev'essere una delizia, mi incuriosisce molto, mi annoto la ricetta.. Buon we

lucy ha detto...

sulle ricette di Milena non metto ovviamente bocca!rimane sempre tra le migliori!...io appartengo alal categorie che non ama particolarmente i cetrioli ma in effetti non sono troppo un'amante!

Zonzo Lando ha detto...

Anche io seguo molto volentieri il blog di Milena e anche per me questa confettura era sulla lista delle ricette da provare :-) E la tua crostata è una meraviglia :-) Buon we!!!

Ely ha detto...

Milena è una garanzia, elegante raffinata e di classe propone sempre delle bellissime ricette :-)
Questa marmellata poi è davvero una novità originalissima! Baciiii

donatella ha detto...

Intanto hai ragione su Milena e il suo blog: mi piace tantissimo, mi ralassa e mi dà certezze!
E poi questa confettura, ma che roba è?!?! In senso positivo, eh... Ma mi incuriosisce davvero tanto, non riesco a immaginarne il sapore... Mi viene solo in mente la vaniglia e il suo ruolo di mitigatrice degli eccessi altrui. Però vorrei davvero assaggiarla!
E complimenti per la frolla, bella e molto saporita: la segale è una meraviglia!
Vita senza cetrioli? Bruttaaaa...

Erica ha detto...

all'aspetto è invitantissima! bellissima, davvero, ma son sicura anche buona :) Milena la conosco ed ha tutta la mia stima :)

NADIA ha detto...

Ma che meraviglia! Deve essere strepitosa corro ad appuntarmela! Sono molto incuriosita da questo connubio e dalla frolla di segale...
Davvero strepitosa!
Un abbraccio,

Nadia - Alte Forchette -

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...