venerdì 12 febbraio 2016

Menù per San Valentino: Cioccolatini e dolcetti (facili e veloci)


In passato la festa di San Valentino non mi emozionava più di tanto. Adesso la trovo una scusa in più per coccolarsi, per dedicare del tempo e delle attenzioni alle persone care.
Il caffè è il momento rilassato delle chiacchiere. Sia se avete preso l'occasione per una cena, sia per concludere con qualche confidenza di fronte ad una tazzina fumante vi racconto i miei piccoli dolcetti con cioccolato, pasta di mandorle e canditi.
Per i cioccolatini occorre del cioccolato fondente e del cioccolato bianco. Fondere entrambe i tipi di cioccolato separatamente a bagnomaria. In quello fondente tuffare le nocciole intere e con l'aiuto di un cucchiaino posizionare le nocciole ricoperte sulla carta forno facendo dei piccoli mucchietti di tre-quattro nocciole. Nella fonduta di cioccolato bianco mettere la granella di nocciole tostate. Sempre con un cucchiaino fare piccoli mucchietti sulla carta forno.
Per solidificare velocemente potete fare un passaggio in frigo.
Non essendo cioccolato temperato, sono da consumare subito. Perderebbero lucentezza e profumo nei giorni seguenti.
Per il dolcino alla pasta di mandorle, modellare delle palline, passarle nello sciroppo di arance dei canditi, e poi nel sesamo.
Per le scorzette d'arancia occorre averle a disposizione in dispensa. Ecco la mia ricetta.

Scorze d'arancia sciroppate

ingredienti per 3 vasi da 250 gr
8 arance non trattate
600 gr di zucchero di canna
acqua
preparazione
Iniziare lavando e asciugando le arance. Incidere la buccia a croce e ricavare 4 "petali".
Posizionarle in una casseruola, copritele con acqua e portatele a ebollizione. Sgocciolare e ripetere l’operazione per tre volte rinnovando sempre l’acqua.
Lasciare le scorze così precotte in acqua fredda per tutta la notte, cambiando più volte l’acqua.
Il giorno seguente assaggiare la polpa per constatare, prima di proseguire con la canditura, che l’amaro della scorza sia gradevole e non eccessivo. Se il sapore fosse ancora troppo amaro occorre ripetere l’ammollo in acqua fredda. Se la polpa risulta pronta, versare un litro d’acqua in una casseruola alta e capiente e aggiungere lo zucchero e le scorze. Mescolare, mettere sul fuoco e portare a ebollizione, mescolando ogni tanto.
Proseguire la cottura fino a che il liquido di cottura raggiunga una consistenza sciropposa (un ora circa). Togliere dal fuoco, riporre in vasi di vetro puliti (scaldati in forno a 100°) mettere il coperchio e capovolgere per sterilizzare 5 minuti.
Si possono servire anche con la piccola pasticceria, si tagliano, si passano nello zucchero semolato e si lasciano asciugare su una gratella.
Per evitare la cristallizzazione dello zucchero si può sostituire un quarto dello zucchero con pari peso di glucosio.

5 commenti:

Manu ha detto...

Perfetti!! Così piccoli e così eleganti!
Ti abbraccio

Elena Bruno ha detto...

Pasticceria mignon per due chiacchiere con tutta calma :-)

Scribacchini ha detto...

Sempre raffinatissima.

Simo ha detto...

Devo essere sincera a me questa festa non è mai piaciuta, l'ho sempre trovata una trovata commerciale...credo che San Valentino possa essere qualsiasi giorno dell'anno, basta dimostrare quello che si prova verso chi si ama, anche con un piccolo gesto di attenzione quotidiano.
Certo che le tue piccole coccole golose sono davvero perfette allo scopo...;)
Un bacione e buon fine settimana

speedy70 ha detto...

Che raffinatezza Elena, complimenti!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...