mercoledì 14 gennaio 2009

Dispensa

primo sportello della dispensa
.
Barattoli e barattolini custodiscono ingredienti, spezie, erbe, condimenti a disposizione come per comporre "pozioni magiche", indispensabili per creazioni quotidiane o per realizzazioni speciali adatte per occasioni di festa. Partendo dalla dotazione di base tra farina, pasta, olio e sale, zucchero si può spaziare tra spezie, frutta secca, cereali, legumi, tè, caffè, cacao, farine di mais, fecola, lieviti, conserve estive, ecc...

Io adoro aprire lo sportello e trovare tutto ben ordinato e a disposizione, in modo da avere un valido aiuto per i momenti in cui ci si riesce a cucinare :-). Il tutto si abbina alla mia passione per barattoli e scatoline (per curiosare qui) tra contenuto e contenitore, non saprei dire per quale propendere ... per esempio barattolo bianco ricamato di blu o ciliegie sciroppate, questo è il dubbio amletico :-)

.

Pensandoci, sarebbe divertente curiosare anche nelle vostre dispense ... che cosa non deve mancare nella vostra dispensa? Quali sono le vostre abitudini per tenere in ordine i mobiletti della cucina? Barattoli di vetro o contenitori di plastica, o lasciate tutto nelle confezioni d'acquisto?

Mi piacerebbe ascoltare i vostri suggerimenti!

secondo sportello della dispensa

33 commenti:

Gunther ha detto...

difficile dare suggerimenti, l'ordine di mettere a poste le cose in casa non me lo ha insegnato nessuno e quindi raggruppo le cose per categorie, farine, conserve, marmellate,ogni tanto devo fare un repulisti perchè le cose scadono e spesso le butto via con tanto dolore, perchè se le cose non le vedi le dimentichi. Quanta marmellata della frutta del mio orto ho buttato via!!!Quando rifarò la cucina mi piacerebbe averle in vista. così me le ricordo.

Romy ha detto...

Anche io adoro scatole e barattoli: mi piacciono tanto, come materiali, la latta ed il vetro...comunque è raro, in casa mia, che contenuto e contenitore si corrispondano...nei barattoli della marmellata più carini, lavati e privati dell'etichetta,metto gli zuccheri di vario tipo: nelle scatoline di latta di caramelle o di dolcetti, i tè.... pongo io le etichette: ma anche senza mi ricorderei tutto: è una specie di piccolo allenamento mentale quotidiano! Le spezie, se sono in piccole quantità, preferisco tenerle nei loro sacchettini, ben chiusi con mollettine di legno colorate, al buio nello stipetto, e dentro ceste di vimini quadrate e impilate ( ne ho tantissime! ): infatti, spesso, sulle confezioni originali, ci sono non soltanto nome e scadenza, ma anche consigli d'uso e brevi ricettine...Che bellino, questo post....e che precisione hai nei tuoi stipetti! Io sono molto più confusionaria, ma nella mia confusione c'è comunque un filo logico...Bacioni ;-)

Simo ha detto...

Io ho tantissimi contenitori in plastica della tupperware o similari, che si incastrano bene uno a fianco all'altro e sopra l'altro...non amo molto lasciare i cibi nei loro contenitori originali una volta aperti...
...ultimamente però urge dare una bella ripulita...ci sono un pò di cosucce che venno archiviate..avanzi vari che giacciono inermi, eheheheh...per farla breve c'è un gran casotto!!!

Mariolin Careme ha detto...

che bella trovata! io adoro le amarene della fabbri! nella mia dispensa non devono mai mancare... ciao

Serena ha detto...

...un colpo basso...un vero colpo basso alla mia dignità di Casinista.... no, questo proprio non me lo dovevi fare.... una dispensa così ordinata è una gioia per gli occhi... ma la mia è terribilmente incasinata... riesco solo a dividere per gruppi di generi alimentari...che so, la pasta con il riso, le conserve con le marmellate...ah, un vero colpo basso... vado a piangere in un angolino...
:)

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Riassumiamo:

1)gunther: raggruppare per categorie, magari a vista per non scordare nulla

2)romy: riciclare barattoli di vetro e latta (ecologico), attenzione a scadenze e consigli sulle confezioni

3)simo: contenitori in plastica che si incastrano o impilano (sono trasparenti o opachi?)

4)serena: :-D dividere per gruppi

Aline ha detto...

ho la stessa scattola del caffe!!!!!
beh, a parte quello non ho niente da aggiungere, per adesso.....

Rossa di Sera ha detto...

Cara Stella, è così difficile per me tenere tutto in ordine!.. Comunque, le spezie tengo dentro i barattolini piccoli, nei barattoli grandi, sempre di vetro, anche la pasta e la farina, spesso il riso.
Tante cose però rimangono nelle confezioni originali.
D'altronde se so che un qualcosa di specifico uso raramente, lo travaso nel barattoli, sempre di vetro.

Comunque, non mi basta mai lo spazio, pìmi serve una cucina di 20 m con taaaanti armadi a vista!

Baci

manu e silvia ha detto...

Che bello tutto così ben ordinato!
A casa nostra facciamo il possibile, ma c'è sempre qualcuno che crea confusione!
un bacione

lenny ha detto...

Barattoli di vetro, senza dubbio, in particolare per legumi (a chiusura ermetica, come i tuoi), spezie e farina: è incantevole ammirarne il contenuto in trasparenza.
Quando la mia dispensa è ordinata, mi piace ammirare i barattoli di conserve, i piccoli teasori sotto vetro home made.
Nei periodi di fretta, però, il disordine sconvolge l'armonia.
Ciao

Arietta ha detto...

bello questo post,anche io adoro l'oggettistica da cucina, scatole e contenitori vari compresi. Purtroppo però, vivendo ancora con i miei, non ho via libera per riordinare la dispensa come vorrei, per acquistare tutto ciò che vorrei ci fosse nella mia futura casa, anche perchè abitando qui da 23 anni è tutto pieno imballato ormai! guardo questo post, leggo le vostre parole e intanto sogno malinconica...

Mariluna ha detto...

Cara stellina anche per me é difficile tenerli tutti ben in ordine, non sono ancora riuscita a trovare il modo migliore di tere tutte, e sono tante, le mie spezie e conserve e sali e zuccheri e tutto cio' che mi occorre. A volte cambio i barattolini perché ne compro tanti che mi piacciono a volte lascio quelli originali, perché ci sono le presice istruzioni di ulitlizzo o suggerimenti, quanche tempo fà ho mostrato le foto della mia dispensa...mi pare un meme...eccolo: http://viadellerose-miceli.blogspot.com/2008/03/di-meme-ancora.html se vuoi darci un'occhiata...oggi é più disordinata di quella piccola foto che vedi, sono cresciute le mie esigenze..;)))

Mariluna ha detto...

ps: quella alzatina,scaletta dove hai riposto le tue conserve é davvero molto pratica...ne prendo nota.

Artemisia Comina ha detto...

moltissimi barattoli e scatole, tendenzialmente etichettati, con periodiche confusioni e riordini; scaffali a vista poco profondi nel buio di uno stretto corridoio...chissà se riuscirò a fotografarli.

Carla ha detto...

Ciao Twostella!
rieccomi con voi tutte!
Mamma mia i post che hai fatto già in questo nuovo anno e che ricette particolari con ingredienti davvero insoliti!
Il sedano rosso come il rabarbaro verde! Comprato in Gran Bretagna?
Anche ame piace tenere tutto in ordine.
Nella dispensa metto le marmellate, le verdure sott'olio, le olive sottosale ecc... in barattoli di vetro con etichette home made; nei carrellini scorrevoli della mia cucina metto le spezie in quanto sono a portata di mano e sempre nei barattoli di vetro più piccolini comprati all'Ikea :)
Corro perchè devo fare tremila cose!
A risentirci :D
Uun bacio Carla

Alessia ha detto...

Affetta da gravi disturbi maniaco-compulsivi per gli ingredienti da usare in cucina ho la precisione di un archivista capo.
Ovvero:

1) Pasta, riso, farine, semi, frutta secca e granaglie: rigorosamente in contenitori di vetro a chiusura ermetica per scongiurare il rischio di "beghi" (vermetti) parassiti e muffe. A loro volta i contenitori sono contenuti in un mobile di legno con vari ripiani

2) Composte e marmellate su un ripiano della dispensa, in cantina, in ordine cromatico da sinistra a destra con agli estremi rispettivamente marmellata di limoni e confettura di more, passando attraverso l'arancio carico delle pesche e il rosso vivo delle ciliegie

3) Spezie, erbe e piante aromatiche in boccetti di vetro etichettati, impilati su mensole con una tenda davanti che impedisce alla luce solare di raggiugerli

4) Té, tisane, erbe officinali in contenitori di latta, a loro volta etichettati, riposti subito sotto alle spezie & co

5) Lieviti in polvere, vaniglina, aromi per i dolci, codette di cioccolato, zuccherini, marzapane, preparati per gelatine e budini suddivisi in categorie, in un altro mobile, anche qui vale il criterio cromatico, e comunque restano nei loro pack. In assenza di confezioni integre li metto in sacchetti di plastica per alimenti con laccetto ed etichetta

6)Liquori, frutta sciroppata o sotto spirito e sciroppi: separati tra fatti in casa e acquistati o ricevuti in regalo e divisi in base al tipo, cioè se alla frutta, se distillati, se amari, ecc..vanno in ripiani differenti

7) Vino: rigorosamente in cantina, bianchi a sinistra, rossi e rosé a destra, con al centro quelli frizzanti perché quel criterio secondo me li rende simili

8) Scatolame: in cantina, su mensole di metallo con separazione di genere. Tonno, acciughe o altri pesci sott'olio sul loro ripiano. Verdure, sughi, passate di pomodoro a parte

lo so c'è qualcosa di poco sano in questo..o forse di troppo sano, ma mi trasmette un senso di pulizia..

A.

Monique ha detto...

effettivamente vedo che il disturbo ossessivo-compulsivo spopola tra i tutti blog e non solo tra le (mie) partei domestiche. Mi chiedevo: quei vasetti così bellini sono della Bormioli? O forse dell'IKEA? Io sono alla ricerca disperata di un barattolo dov stia (almeno) un kg di farina...ma nessuno mi soddisfa!

la frenk ha detto...

tendenzialmente sono ordinata, ma soffro per la mancanza di spazio. Mi piacerebbe avere mille ripiani per collocare tutto a portata di mano... e invece devo mantenere bene allenata la memoria e ricordarmi cosa ho ficcato là in fondo in fondo .-) Non riesco ad accumulare troppe cose: tendenzialmente tendo a usare in poco tempo i cereali/legumi/semi/intrugli che acquisto. sono solo molto orgogliosa della mia sfilza di erbe aromatiche e spezie varie custodite dentro dei contenitori con coperchio trasparente ed etichetta corrispondente che sono calamitate sulla cappa di ferro che in realtà non funziona da cappa , ma da portaspezie appunto e illumina fuochi
un bacio :-)

essenza di vaniglia ha detto...

Anche a me piace molto riporre gli alimenti nei barattoli di vetro!
quello che non ci accomuna è l'ordine, io sono un po' più disordinata! però, in fondo, l'ordine è un concetto relativo... noo?! :-P
complimenti per il post, davvero carino!

Alex ha detto...

Difficile davvero fare ordine. Pur avendo una dispensa in un'altra stanza...i vari spazi della cucina sono sempre pieni oltre ogni limite. In ogni caso in dispensa le cose ancora "vergini" nelle loro confezioni originali...le cose aperte e cominciate in cucina, preferibilmente travasando i prodotti in contenitori di vetro a chiusura ermetica (almeno vedo le cose...altrimenti mi dimentico di averle) un cassetto solo per le spezie (in vasetti ermetici di vetro)vari tipi di olio, aceti diversi e tutti i tipi di sale su di un pensile lato fornelli. Altro mobile simil-dispensa con prodotti iniziati tipo pasta-riso-cereali-farine-(quasi tutto in vasi di vetro)...pur amando l'ordine, devo ammettere che è un vero "lavoro" sistemare tutto!!!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

La mia dispensa è una tragedia. A parte mi si è rotto lo scaffale che conteneva tutto e ora ho tutto distribuito in terra. Un gran casotto. Compro tutto doppio perchè non mi accorgo di avere le cose già in dispensa. Una situazione che deve cambiare al più presto.
Mi leggerò con calma tutti i consigli dei lettori perchè ho bisogno di consigli anche io.
Ciao cara
Alex

Aiuolik ha detto...

Non so se avrò il coraggio di aprire la dispensa alla macchina fotografica, però l'idea è carina per cui mi sa che cederò ma ti anticipo che non sarà bella e ordinata come la tua :-)

Ciaooooo!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Secondo riassuntino : grazie a tutti! e per la cronaca l'ordine fotografato è alla fine di buona pulizia!!!

@aline: caffè nella scatola di latta.

@rossa di sera: barattoli in vetro dimensione in proporzione al contenuto

@lenny: contenitori in vetro a chiusura ermetica praticità

@mariluna: rendere piacevole la dispensa con contenitori appositamente acquistati l'alzatina è praticissima per piccoli barattoli (dell'Ikea)

@artemisia comina: barattoli etichettati, con utili riordini periodici

@carla: eticchette home made, carellini scorrevoli, pratici barattolini dell'Ikea per le spezie

@alessia: vari ragruppamenti di alimenti, chiusura ermetica contro farfalline, marmellate, scatolame e vino in cantina, le spezie conservate al buio, in mancanza di confezione richiudibile sacchetti gelo con laccetto.

@monique: i barattoli in vetro sono le parfait, classici barattoli per conserve con gomme, e ci sono da tutte le dimensioni.

@lafrenk: sfruttare spazi ridotti, non accumulare troppo per non lasciare scadere gli alimenti, portaspezie con calamita con contenuto visibile

@essenza di vaniglia: contenitori di vetro

@alex: le confezioni appena acquistate non sono travasate se non all'apertura

@cuoche dell'altro mondo- Alex: scaffale per contenere tutto

Anonimo ha detto...

Oh, sarebbe lunga da raccontarti, la mia casa è praticamente un palazzotto unico ed indipendente con giardino tutto attorno, con mamma e fratelli ai piani di sotto, tutti insieme appassionatamente. Non mi piace molto la plastica in generale. In casa tengo i barattoli di vetro per le spezie e i legumi, i tanti tipi di sale, le farine di vario tipo (farro, integrale, saraceno, riso, manitoba, fioretto, bramata, semola di grano duro, pizza, senatore cappelli, kamut) per fare i dolci ed il pane tutte raggruppate nelle loro confezioni di carta (tanto durano poco), i diversi tipi di zuccheri (canna, aromatizzati, cristallizzati, a pezzetti, acero) vicini al caffè, all'orzo, al cacao, i vari tipi di thé nelle bustine nella scatola di legno, gli altri sfusi nelle loro scatole di latta. Poi c'è la cantina comune con le marmellate nei barattoli di vetro con tutte le etichette, insieme ai liquori fatti in casa (limoncino, mandarino, nocino, mirto, alloro, carciofo...), al vino imbottigliato, alle grappe, agli spumanti, all'olio buono dei parenti in campagna nei fusti di acciaio, la scorta della pasta nei pacchetti confezionati. A parte uno scaffale tutto per i detersivi, i saponi e tutti gli altri prodotti per la casa... insomma un vero supermarket ma molto in ordine. Anny

a.o. ha detto...

divido gli spazi sempre allo stesso modo, in tutte le cucine e in tutte le case in cui ho abitato:

pensile salato:
spezie ed erbe aromatiche secche in vetro, conserve in vetro, conserve in latta, condimenti, salse ancora sigillate.

pensile dolce:
tè, orzo, infusi, tisane, cacao, zucchero, lievito, essenze (tutto nelle loro confezioni originali), marmellate, frutta sciroppata.

pensile legumi e carboidrati:
legumi, cereali, farina 00 in barattoli di vetro ermetici,
il riso in barattolo di latta, pane grattugiato in vetro, pasta nella confezione originale.

L'olio a portata di mano,
il vino in cantina,
il caffè in frigo... secondo l'uso napoletano ;)

ora, basta lasciare Sommy solo a casa qualche giorno per capire che il concetto di categoria è fortemente soggettivo!

ciao cara.
a.o.

verderame ha detto...

sicuramaente vasi si vetro, di varie fogge, qualcuno anche con il tappo a smeriglio, non possono mancare il pepe in grani,il peperoncino e il cumino.

astrofiammante ha detto...

vetro e latte sono i preferiti...il guaio è che non li ho in un solo sportello...e a volte dimentico ;-((
però adesso saetta da me a ritirare premiuzzo.

FairySkull ha detto...

Il vaso delle amarene l'ho comprato pure io,lo volevo piu' del contenuto !!! Anche io adoro le scatole in particolare di latta, ma ne ho anche di legno, plastica insomma tanti tipi !!! E no, io odio le confezioni di acquisto ovvero le buste di plastica ! Baciiii

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Terzo riassunto: quanti suggerimenti!!! Grazie a tutti :-)

@anny: barattoli di vetro, scatola di legno o latta per il tè, in cantina marmellate, vino, olio e pasta di scorta. A parte scaffale con provviste non alimentari

@a.o.: raggruppamenti pensile salato, pensile dolce, pensile legumi e carboidrati, vino in cantina e caffè in frigo

@verderame: barattoli di vetro

@astrofiammante: barattoli di vetro e latta.

@fairyskull: barattoli di vetro, latta, legno

Babs ha detto...

Ciao!!!! qui Babs, la maniaca degli armadietti della cucina sempre (o quasi) in ordine, partiamo dallo Speziarium che dilaga sempre più.... vedi articolino sul mio blog) non so più dove mettere le spezie! e loro sono le vere protagoniste della mia cucina, per cui, non posso fare a meno di acquistarle e conservarle con affeto ognuna nel suo barattolino di vetro; al piano superiore la pasta in contenitori trasparenti, non mi piace aprire le scatole e lasciarle in giro...., ancora sopra i risi, si, perchè ci sono il carnaroli, il vialone nano, il venere nero (molto intrigante) il basmati e il thai....., ultimo scaffale dedicato alle scorte di ogni genere e rigorosamente tutto in confezione originale e non ancora aperta, nell'adiacente mobiletto partiamo dal primo piano per i cereali e biscotti per la colazione, per salire verso the, zuccheri, mieli e tisane, terzo piano per farine d'ogni tipo e cioccolati (fondenti, bianchi, da cottura etc etc) ed ultimo, come per l'altro, scorte di tutto un pò per la pasticceria, dai lieviti alle palline d'argento di decorazione, passando dai coloranti alimentari alla farina di mandorle e le stecche di vaniglia....... voglio una cucina più grande!!!!!!!! anzi, facciamo immensa :-D
Ciao Twostella, un abbraccio. Barbara.Babs

la frenk ha detto...

e io ho fatto pure la foto alle mie speziette!!! .-)))

desperate.houseviz ha detto...

che ordine!
ti scopro dai commenti sul blog di babs, davvero bello il tuo blog

anche a me manca lo spazio, purtroppo in cucina, ma cerco di mantenere a portata di mano le cose che uso più spesso (pasta, riso in un armadietto e the nell'altro) poi a salire le cose che uso con meno frequenza...

nello scaffale più alto (non ci arrivo se non in piedi su una sedia) ci vanno i doppioni

le spezie sono nei contenitori di vetro dell'ikea http://www.ikea.com/pt/pt/catalog/products/80055767 nella mensola a vista

a presto, se ti fa piacere, fai un giro da me ;)

Giorgia ha detto...

twostella, che bello non essere la sola a conservare tutto in barattoli e barattolini. il mio fidanzato dice che sono maniaca! ma vagli a spiegare che non si possono lasciare i sacchetti di farina aperti perchè in un attimo ci troveremmo invasi dalle bestiacce malefiche! io ho la dispensa in un armadio a muro. a terra e sul primo ripiano ho diviso pasta, riso, farine e cereali per la colazione. sul secondo il resto dei cibi da colazione (nutella, biscotti, cioccolata ecc) e alcuni ingredienti per i dolci. al terzo le spezie e ingredienti vari del tipo conserve in barattolo ancora chiuse, fiocchi di patate (in barattolo di vetro, of course), malto ecc.
al quarto e quinto tè (che al secondo e terzo non trovano posto) e gli elettrodomestici (o i pezzi) che uso di più insieme a buona parte di teglie e stampi...
chiaramente tutto accatastato perchè lo spazio è sempre troppo poco.
io comunque su ogni barattolo di spezie, farina ecc attacco con lo scotch un bigliettino che dice cosa c'è dentro.
e tanto mi ci vogliono sempre delle ore per recuperare quello che mi serve, anche perchè riciclo scatole di latta di ogni tipo (caffè in particolare) riempiendole con tutt'altro...
era da un po' che non passavo da te, avendo latitato con il blog, mi ha fatto piacere rileggerti. buona notte!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...