lunedì 6 luglio 2009

Patate novelle e tartufo nero

patate novelle e tartufo nero

L'estate produce un onda di energia creativa che è indescrivibile, purtroppo il tempo dedicato all'adempimento dei compiti di ordinaria amministrazione comprime gli spazi liberi rendendoli "fessure" preziosissime.

In spazi piccoli come grani di senape, ci infilo ogni sorta di hobby. Ultimamente gli esperimenti in cucina si diradano a causa di trasferte lavorative prolungate (possibile che capito sempre in luoghi con ricezione pessima !?! Tipo qui non c'è campo, anche qui non c'è campo, pure qui non c'è campo ... maledetta dipendenza tecnologica ...)


Ma se ti omaggiano di un magnifico tartufo nero (grazie, ancora grazie, thank you very grazie!!!), si spremono le meningi per gustarlo al meglio :-) Non essendo a casa mi dispiaceva abbandonarlo in frigo, perché al mio ritorno con l'invecchiamento avrebbe perso profumo e soprattutto fascino. Allora l'ho pulito, spazzolandolo per benino sotto l'acqua. Dopo averlo asciugato, l'ho affettato sottilmente. L'ho sistemato in un barattolo di vetro con capsula, l'ho coperto di olio evo e l'ho riposto in frigorifero. Al mio ritorno, direttamente dall'orto, piccole patate novelle appena colte. Breve scottatura in acqua salata conservando la buccia tenerissima.

Disposte nel piatto ancora calde, condimento d'eccezione con l'olio evo e le lamelle di tartufo ... incontro di due preziosi frutti della terra :-)


Buona settimana a tutti, sia per chi è al lavoro sia per chi è già in vacanza.

27 commenti:

Daphne ha detto...

Bello, sei tornata ^_^
Con un piattino davvero invitante!
Il tartufo quello vero non lho mai assaggiato..solo qualche volta ma non so se fosse realmente affidabile :)
Buone :))

Barbara...Babs ha detto...

ben tornata cara twostella, quando non ci sei, la tua mancanza si sente!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@daphne: ritorno a singhizzo :-) la tua ricetta con abbinamento di yogurt greco e vaniglia mi fa immaginare nuovi esperimenti ...

@barbara babs: vado e vengo come le maree :-P non ho ancora avuto occasione ma ho visto il tuo sito abbinato al tuo nuovo lavoro. Complimenti!!!

Carla ha detto...

Ciao elena!
Ricetta semplice ma pregiata! Da quanto che non mangio il tartufo...econ le patate novelle deve essere buonissimo vero?

Quale tipo hai usato? francese o italiano?

Baci

sabrine d'aubergine ha detto...

Hai un orto!?! Questo sì che è un vero lusso! Approvo in pieno l'accoppiata patate novelle tartufo: le cose semplici possono essere straordinarie. Brava! A presto

manu e silvia ha detto...

Ciao! splendido questo abbinamento: patate e tartufo: rustico ma raffinato!
ecco..magari proveremo con la crema di tartufo (il vero tartufo ci è un pò difficile da trovare)...ma proprio bella!
un bacione

lenny ha detto...

Hai creato un piatto eccellente con tre ingredienti (di prim'ordine): tartufo, patate novelle, olio evo.
Un'essenzialità disarmante per un incontro di sapori unico.
Non sapevo come si potesse conservare il tartufo: è sempre utile saperlo, anche se ho difficoltà a reperirlo :))

marifra79 ha detto...

Ciao, non ci conosciamo....come ti capisco per la mancanza di copertura internet!!!...Abito in una zona non coperta ed ogni volta devo allontanarmi da casa per vedere qualcosa(spesso anche pr controllare la posta!)Assurdo si pensa a rendere tutto telematico e non si pensa a coprire le zone! Scusami! ma è un disagio non da poco!
Buono il tartufo!!!E'stato proprio un ottimo regalo!
Ciao

Elga ha detto...

beh ecco ci poteri vivere di questo abbinamento!

tartina ha detto...

Questo piatto è afrodisiaco,
perlomeno per me!
Che bontà!

*

Romy ha detto...

Bellissima l'immagine dell'incontro fra i due frutti della terra.... umili patate d'oro....prezioso scuro tartufo....e il sole dell'olio d'oliva...un piatto da re! Anzi....da regine buongustaie! bacioni :-D

Fra ha detto...

penso che questo piatto semplicissimo sia in realtà il miglior omaggio che si possa fare a due prodotti così pregiati e gustosi. Bravissima
Un bacione
fra

dada ha detto...

Quell'essenziale semplicità che dà l'idea del lusso, brava!

Antonella ha detto...

Come mai a me nessuno fa di questi omaggi? :)
Quanto darei per ritrovarmi quel gustoso piatto a pranzo.

Aiuolik ha detto...

Beh, però i viaggi portano sempre delle piacevoli novità e questo tartufo ne è una prova!

Nicole ha detto...

già immagino il profumo, per non parlare del sapore!!! ottima l'idea di conservare il tartufo in olio!Buona giornata!

Chiara.u ha detto...

ahpperò!!! due frutti della terra veramente magnifici insieme :))
bravaaaaaaaa!!

Claudia ha detto...

che cosa fai? rendi tutto di una semplicità parossistica :)
sono due frutti della terra uno ricco e l'altro povero, s'abbrazzano e vivono d'amore eterno...ultimamnte sono troppo sdolcinata :)
un antipasto da inchino
grazie *

astrofiammante ha detto...

ecco un bel modo per usare quel tartufino stivato nel riso in frigo.
...idea stellare non c'è che dire...
;-)) bacetto e speriamo che tu possa essere presente più spesso nella blogosfera, perchè cominciavo a pensare che fossi in vacanza perenne ^____^

Luca and Sabrina ha detto...

Regalo preziosissimo quel tartufo nero, ma ancora più preziose sono le tue patate, ci basta pensare al profumino per rimanerne inebriati!
Se ci regalano un tartufo, sappiamo dove incastonarlo!
Baciotti da Sabrina&Luca

Anonimo ha detto...

Con questa ricetta mi inviti a nozze. Adoro il tartufo nero, lo scorzone d'estate insomma, profumato, saporoso e migliore di quello che si trova in inverno e forse, secondo me, anche più buono di quello bianco tanto decantato e quasi impraticabile nei costi. Ne ho sempre nel congelatore, li prendo in toscana, li conservo in sacchetti di plastica così semplicemente e quando occorre lo lascio scongelare, lavo, spazzolo e via in tanti buoni piattini. Mi hai dato un'ottima idea con le patatine novelle, un nido accogliente che racchiude un dono prezioso della terra. Un caro saluto. Anny

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Semplicemente perfetto...
Poi avere dell'olio al tatufo in frigo e poterlo usare in più e più modi mi farebbe sbizzarrire con le idee.

FairySkull ha detto...

bellissimo accostamento ..e buonissimo !

mika ha detto...

Quanti post mi sono persa durante questi mesi!!!
Mi dispiace tanto per Jennifer...

Rossa di Sera ha detto...

Stellina, che splendore, questo piatto così semplice e così raffinato! Peccato che da noi i tartufi freschi ancora non si trovano, ma appena posso... Oddio, ma non ci saranno patate novelle!!
Insomma, mi butto alla ricerca del tartufo...
Un bacione!

Fico e Uva ha detto...

Il tartufo regala il suo massimo con i sapori semplici e queste patatine novelle sembrano proprio la sua base ideale!!Baci Fico&Uva

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@carla: il tartufo è lo scorzone estivo, le patate abbiamo cambiato varietà quest'anno ma devo chiedere a mia mamma per la varietà

@sabrine d'aubergine: l'orto c'è grazie alle amorevoli cure della mamma :-) fonte continua d'ispirazione

@manu e silvia: se non ci fosse stato il gradito regalo, non era possibile fare esperimenti :-P

@lenny: a volte la semplicità premia, valorizza anche il singolo ingrediente!

@marifra: benvenuta nel mio giardino! Come facevamo una volta a sopravvivere senza connesioni!?! :-D

@elga: anche senza tartufo, patate e olio sono un piatto irrinunciabile nella sua semplicità

@fra: e si aprezzano i frutti dell'orto appena colti :-)

@dada: grazie, un omaggio anche alla tradizione.

@antonella: è la terra vocata a tartufo che crea appassionati cercatori ... che poi omaggiano i blogghisti :-)

@aiuolik: chissà che ispirazioni porteranno i tuoi viaggi! A presto

@nicole: il calore delle patate esalta il profumo, da provare

@chiara.u: grazie! e buona domenica

@claudia: ah l'amore eterno ... mi piaci in versione "rosa" :-)

@astrofiammante: magari in vacanza ... devo tenere duro ancora per un po', ho un gran bisogno di un po' di riposo :-) Baci

@luca e sabrina: mi piace l'immagine, un pizzico di poesia condisce il tutto con eleganza :-)

@anonimo: ma si possono surgelare? fantastico, così ho un'altra idea di conservazione. Per valorizzare un prezioso ingrediente e avere il tempo di preparare una pasta fresca o la giusta pietanza Baci


@elisakitty's kitchen: l'ho usato per condire il formaggio fresco, squisito :-)

@faryskull: piacevole alla vista e al palato

@mika: è stato proprio un mese di giugno faticoso, e jennifer ci manca tantissimo ...

@rossa di sera: effettivamente questi tartufi estivi non hanno tutto il sostegno commerciale di quelli più pregiati. Ma sono ugualmente buoni!

@fico e uva: l'altro abbinamento che adoro in autunno è con tajarin e burro ... poesia!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...