mercoledì 3 dicembre 2014

Per Natale, menù vegetariano: Polpettine alle erbe, patate, broccoli e zucca


Pronti per il piatto forte? Io ho un debole per le polpette. 
Sapevatelo. 
Proprio per loro ho iniziato a cucinare. Erano, sono, il mio piatto preferito. 
Se confezionate a regola d'arte sono super golose. Le polpette negli anni hanno vissuto alterne fortune, perché in passato venivano associate alla cucina degli avanzi. Una portata di poco pregio.  Ma sono, da sempre, una grande risorsa della cucina familiare: capace di valorizzare gli ingredienti a disposizione per presentarli al meglio ai commensali. E, siamo sinceri, con qualche accortezza diventano anche eleganti! Provate con una panatura con frutta secca: nocciole, o mandorle, sino ad arrivare ai pistacchi ... slurp!
Tradizionalmente sono di carne. A già, avevamo parlato di menù vegetariano ... niente paura, non vi tradisco proprio adesso :-) 
Prendo spunto dai falafel che preparo frequentemente per tutta la famiglia in molte declinazioni. Ingrediente principale i ceci. Seguendo la ricetta otterrete delle polpette fantastiche, apprezzate anche da chi snobba le spezie della cucina mediorientale. In più sono semplicissime da preparare. Unico avvertenza ammollare i ceci per 48 ore cambiando un paio di volte l'acqua. 
A completare il piatto della festa un bel giardinetto di verdure di stagione.
Quando avete spazzolato tutto passiamo al dolce ... non vi dico nulla ...
Vi lascio solo un indizio ... cioccolato (e ho detto tutto!)

Polpettine alle erbe (senza carne), patate broccoli e zucca
ingredienti 4-6 persone
250 g ceci secchi da ammollare in acqua 48 ore
una cipolla 
2 carote
1 foglia di sedano
un ciuffo di prezzemolo
un rametto di salvia e uno di rosmarino
una punta di saporita
un pizzico di pepe nero
un cucchiaino di sale marino
olio e.v.o. per friggere
4 patate
una fetta di zucca gialla, rosmarino
un broccolo piccolo
olio e.v.o. q.b., sale marino q.b.
marmite per decorare il piatto
passata di pomodoro e origano
Per le polpette
Nel mixer mettere le carote, il sedano, la cipolla, con prezzemolo, salvia e rosmarino. Frullare. Unire i ceci ammollati e procedere frullando per brevi intervalli. Spegnere, spingere con una spatola impasto diverso il basso. Condire con sale, pepe e saporita. Frullare ancora. Una volta ottenuto l'impasto (non deve essere omogeneizzato) utilizzare il porzionatore del gelato per ricavare polpettine regolari, possibilmente della stessa dimensione.
Arrotolarle tra le mani, posizionarle su un vassoio e farle riposare un'oretta in frigo.
Friggere in un pentolino con abbondante olio e.v.o. Una volta dorate sgocciolate su carta assorbente.
Per le verdure
Durante il riposo in frigo dell'impasto delle polpette si preparano le verdure.
Tagliare la zucca a cubetti e cuocerla in forno a 180 ° condendo con olio sale e rosmarino per 45 minuti.
Lessare le patate in acqua salta per circa 15-20 minuti. Schiacciarle con lo schiaccia patate.
Scottare le cimette dei broccoli in acqua salata per 3 minuti, e fermare la cottura in acqua fredda (con ghiaccio.
Scaldare la passata di pomodoro, in un tegame, a fuoco basso e restringere il sugo, Condire con origano e olio e.v.o.
Per assemblare il piatto
Sistemare i riccioli di patate, la zucca e i broccoli. Con un pennello creare delle strisce con la marmite (crema vegetale inglese a base di lievito) sistemare le polpettine e finire con olio e.v.o. crudo.
In una ciotola a parte servire la salsina al pomodoro.

6 commenti:

Francesca ha detto...

meraviglia, Elena!!!!!!! la prossima volta che ci incontriamo me ne allunghi un paio? ;)

Zonzo Lando ha detto...

Anche io le adoro le polpette, in tutte le salse e al forno o fritte. Da fare anche queste! E poi che presentazione :-)

lucy ha detto...

Che dire! stupenda l'idea ottima presentazione!

Elena Bruno ha detto...

@francesca: grazie :-) te le porto volentieri!

@ zonzolando: grazie, questo impiattamento mi ha dato proprio soddisfazione :-D

@lucy: grazie :-)

Fausta Lavagna ha detto...

in casa mia le polpette sono ad appannaggio di mio marito (la preparazione, intendo!). E' uno dei pochi piatti che fa... e lo fa benissimo. Però le tue vegetariane mi piacciono molto e a queste dovrò provvedere io, "di pirsona pirsonalmente" :). E lo farò, perché se non mi posso dire proprio vegetariana al 100%, di sicuro sono su quella strada. Aspetto il dolcino, sì! magari da gustare... col caffè :D :D :D . Un abbraccio

Claudia Magistro ha detto...

ma di che stiamo parlando? Sfdondiamo un portone spalancato, polpette a mai finire per tutta la vita
:*
Cla

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...