domenica 15 marzo 2009

Come fare la steak and ale pie

steak and ale pie
.
La settimana appena trascorsa mi ha visto rimbalzare da un capo all'altro come una pallina sul tavolo da biliardo: Piemonte, Lombardia ovvero San Donato Milanese (un po' grigina come località ...) e di nuovo Piemonte e poi Liguria (Varazze, ne ho gustato solo uno scampolo ma che visione ristoratrice!) e di nuovo Piemonte. Un "filino" stanca ma l'astinenza da fornelli era talmente acuta che ho dovuto cucinare per almeno quattro ore di fila prima di riemergere verso la normalità...

Per la domenica mi sembrava ideale spolverare una ricetta che a noi piace tanto e risolve il sunday lunch in modo piuttosto pratico.
Buona, buona, buona ... ne avevo già parlato qui ma come si prepara?

Ecco la versione de "Il giardino dei ciliegi", un melting pot tra esperienza diretta e cucina nostrana :-). Non proprio ortodossa, con l'uso dell'olio evo anziché grassi di origine animale. Inoltre uso la coda perché lo spezzatino risulta tenerissimo e per niente filoso, taglio poco pregiato valorizzato come ripieno della torta di carne.

Ripieno: coda vaccina (sei-sette pezzi), 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla steccata con chiodi di garofano, rosmarino, salvia, sale, foglie di alloro, 2 cipolle, olio evo, pepe, noce moscata, birra inglese old speckled hen, 2 cucchiai di farina.
Lessare la coda vaccina per un'ora in brodo bollente profumato da carota, sedano, rosmarino, salvia e cipolla (con un pizzico di sale). Scolarla e lasciarla intiepidire. Staccare la carne dall'osso eliminando le parti grasse. Affettare finemente 2 cipolle e stufare il olio evo, ripassare la carne sfumando con una bottiglietta di birra scura inglese. Aggiungere le 2 foglie di alloro (da rimuovere a fine cottura) e un pizzico di pepe nero e noce moscata. Cuocere per circa un'ora, aggiungendo il brodo di carne. Verso fine cottura unire la farina sciolta in poco brodo.

250g di Farina OO, un cucchiaino di sale, un cucchiaino di lievito per torte salate istantaneo, 100g di acqua calda, 100g di olio di olio evo Mettere gli ingredienti nell'ordine in una ciotola, mescolare e impastare.
Tirare la sfoglia, coprire la tortiera rotonda e bucherellare. Cuocere per 25 minuti a 180° il guscio vuoto.

e per finire: un rotolo di pasta sfoglia e un rosso d'uovo
Sfornare la base cotta vuota e farcire con lo spezzatino. Coprire con la "copertina" di pasta sfoglia. Passare il mattarello per tagliare l'eccesso dai bordi. Con un coltellino incidere la superficie per il decoro e spennellare con il rosso d'uovo. Infornare ancora per 30-40 minuti sino a doratura.

Per completare una bella insalata, e patate scottate e rosolate al forno con un po' di barbecue sauce.

Buona settimana a tutti!

32 commenti:

Lo ha detto...

praticamente una torta ripiena di carne...deve essere deliziosa! buona settimana un po' più tranquilla!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@lo: ciao! ricetta in piena tradizione inglese, da provare almeno una volta! Grazie per l'augurio ... ma ho l'agenda piena :-) pronti partenza, via!

Simo ha detto...

Mmmmm...originale...da provare!

astrofiammante ha detto...

preparando questa delizia ti sei scrollata di dosso lo stress...e preparata in forma per affrontare il di venire....ciao, bacio luminosissimo ;-)))

tartina ha detto...

Ma che spettacolo.
Splendido piatto unico, mia cara :D

*

manu e silvia ha detto...

Una torta salata con la carne?? Mai provata, ma la tua ci invoglia parecchio!
baci baci

Rossa di Sera ha detto...

Stellina, ma è davverp carne?.. MI sembra asalmone, rosa, tenero e succoso!..
Comunque, è una bellissima ricetta, sicuramente da adottare per un pranzo domenicale!
Un bacione e buon inizio settimana!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@simo: da sperimentare prima che le temperature prendano quota :-D

@astrofiammante: un po' di organizzazione non guasta per dare la giusta attenzione a famiglia e animali :-) baci

@tartina: è proprio una ricetta conviviale e rende allegra la tavola della domenica :-) Baci

@manu e silvia: per appassionati di piatti al forno non può che piacere :-)

@rossa di sera: carissima! Nella cucina russa ci sono torte di carne o di pesce?
baci

Isabel ha detto...

invitante!!! sembra anche semplice e veloce... buona giornata cara, un bacione!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Quanto mi piacciono le tue ricette very british!!
Se dico al mio macellaio che voglio la coda vaccina di sicuro mi riguarda come se venissi da Marte.
Bacioni e buona settimana
Alex

Camomilla ha detto...

Mi hai fatto ritornare di colpo alle mie vacanze in Inghilterra... non sai che voglia ho di riassaggiare quei sapori!
Buon inizio settimana :)

Elga ha detto...

Anche a me è sembrato di tornare in Inghilterra..anche se questo piatto non mi piaceva un granchè:)))

Anonimo ha detto...

Una vera delizia, complimenti!. Tra le tante, se ti fa piacere, ti mando anche la mia ricettina: 500 g. di carne di manzo a pezzetti;1 cucchiaio di farina, sale e pepe;1 cucchiaino di zucchero di canna;1 manciata di uva passa (a piacere); 2 cipolle medie tritate; 1 bottiglia di Guinness Stout o Extra; 200 gr. di pancetta tagliata a listarelle; Olio; prezzemolo grattuggiato (a piacere;pasta sfoglia surgelata.
Tagliare la carne a dadini piccoli, passarla nella farina mescolata a sale e pepe. Soffriggere a fiamma media in olio. Appena la carne è dorata togliere dalla padella e versarla in una teglia da forno. Nella stessa padella soffriggere la pancetta a striscioline, dopo qualche minuto aggiungere le cipolle. Quando è ben dorato togliere dal fuoco e versare nella stessa teglia dove si trova la carne. In una ciotola versare 2/3 della bottiglia di birra, aggiungere lo zucchero, l´uva passa (a piacere) e lasciarla ammordibire per qualche minuto. Versare la birra con l’uva e lo zucchero sopra la carne dentro la teglia, coprire e infornate a 160 gradi, a fuoco basso per circa 1 ora, fintanto che la birra sia assorbita. Di tanto in tanto aggiungere altra birra (o acqua) se il sugo si asciugasse troppo. Nel frattempo foderare degli stampini con la pasta sfoglia non troppo sottile, bucherellare il fondo e far dorare in forno. Quando la carne è cotta, riempire gli stampini precedentemente preparati, cospargere la carne con prezzemolo tritato e ricoprire il tortino con altra pasta sfoglia sigillando bene. Spennellare con rosso di uovo. Rimettere in forno sotto il grill, il tempo necessario a cuocere la parte superiore. Sfornare e servire caldo.
Una buona settimana anche a te!. Anny

parolediburro ha detto...

Che spettacolo!Bravissima è davvero originale,e scommetto che è anche deliziosa.
Buona settimana!

Fra ha detto...

Non mi sono mai cimentata nelle torte di carne, ma questa ricetta mi sembra golosissima!!!
Un bacio e buon inizio settimana
fra

Giò ha detto...

sembra deliziosa, ma temo che mi sarà impossibile trovare la coda vaccina!

Serena ha detto...

Beh a parte la coda che non ho mai nè mangiato nè "maneggiato", mi sembra proprio buonissima...
E poi l'ideale per riprendersi dal "grigino" di San Donato, io ci lavoro vicino, come ti capisco.. :D :D

Mariolin Careme ha detto...

complimenti! da provare sicuramente!

Susina strega del tè ha detto...

Buonissima!! lo sai che è già da un pò di tempo che la volevo fare??
Se la prossima volta passi dalla toscana fammi un fischio!!! ^_^

lenny ha detto...

E' una ricetta che mi intriga molto e ancor di più considerandone le proprietà antistress :-)

Ciboulette ha detto...

bella questa cosa delle due sfoglie diverse!
Non amo tantissimo le tprte ripiene di carne (da noi in Puglia si fa un apizza di carne tritata, che io non mangio da secoi :) ma questa idea mi sa che te la rubo per qualche alro ripieno!
Baci e ora relax!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

assolutamente meraviglioso! non ho parole..solo acquolina in bocca :-D

bravissima stellina
bacio grande
Silvia

salsadisapa ha detto...

ha un aspetto fantastico, ed è preparata con grande cura! e poi come ti capisco: cucinare antistressa :D si dice così? :P

Artemisia Comina ha detto...

io invece - penso a te, ciboulette - le torte di carne le amo e le provo in varie versioni, da quelle con la carne stufata nel vino a quelle con la carne speziata, a quelle con il solo coperchio di pasta...quando poi si chiamano pie, comincio anche a fantasticare sulle cucine inglesi, sì, proprio le cucine, non la cuncina, ma le stanze, i luoghi... insomma, post apprezzato, two :)

Neverland ha detto...

La mangiavo sempre a Londra.
Anche se nei pub molte volte è surgelata...comunque è buona.
Bella ricetta!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@isabel: saporita e easy, per stupire gli ospiti :-) Buona serata!

@cuoche dell'altro mondo: carissima! :-DDDDD quindi dici che la coda vaccina è più "esotica" delle spezie!?! Baci

@camomilla: beccata, è un modo per ripercorrere l'onda lunga dei ricordi :-)

@elga: dai faccio la curiosa ... non ti piace l'abbinamento o come ti hanno presentato il piatto? Baci

@anny: tu mi colpisci al cuore :-)))) sai quanto mi piacciono le tue ricette!!! Proverò di sicuroooooo Come sempre! Baci e abbracci assortiti

@parole di burro: ti dico solo che il maritino ha chiesto quando si rifà il bis :-) Baci

@fra: io ho sperimentato la ricetta negli ultimi sei mesi e i diversi invitati hanno approvato!!!

@giò: prova a chiedere al macellaio il giusto tipo di carne per fare questo spezzatino in umido

@serena: mai dai! Domani bazzico di nuovo per Milano, ma vado verso il centro ... purtroppo per lavoro e non per shopping! :-D

@mariolin careme: grazie! e buona serata

@susina strega del tè: quanto mi piacerebbe organizzare una bella gita tra le colline toscane ... sogno ad occhi aperti! Baci

@lenny: cucinare è proprio terapeutico, impegnativo ma gratificante :-) Baci

@ciboulette: mi incuriosisce la ricetta pugliese ... vorrei saperne di più, se la rifai mi raccomando posta la ricetta :-) Baci

@magnolia: avendo vissuto a Londra l'avrai assaggiata sicuramente, anche se la mia è un pochino italianizzata :-) Baci

@salsadisapa: ha giocato un ruolo importante la tortiera (antiaderente e con base mobile, fantastica!!!) Baci

@artemisia comina: sono un po' di giorni che non riesco a commentare a casa tua :-( mi si inchida la videata e non riesco a procedere ... ti saluto e mi complimento con te qui, spero di risolvere il problema al più presto!!!

@neverland: :-)))) sarebbe simpatico se si dichiarasse ciò che è cucinato fresco e ciò che è scaldato al momento ... anche per valorizzare cuochi e cuoche! Baci

Artemisia Comina ha detto...

two, ho visto che hai risolto il problema, ben tornata!

aggiungo che mi piace molto l'uso delle due paste, ho sempre grandi perplessità sulla base di pasta sfoglia, mi pare un controsenso. mentre la combinazione sembra perfetta. la proverò.

ancora: appoggio il dichiarare cosa si può scaldare e come e quando, visto che nella realtà è parte così importante della nostra cucina :)

elisabetta ha detto...

quanto mi piace quando pubblichi queste ricette :D

Esther Sánchez ha detto...

Ho conoscuto tu blog adesso. Mi piacciono molto le cose che presenti!

complimenti!! Saluti da 1 pasticcera spagnola!! :)

Ti linko al mio blog e rss!

a.o. ha detto...

vado di fretta, un bacio al volo, tornerò per commentare degnamente questa fantastica pie.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@elisabetta: mi diverto un sacco pure io :-) Baci

@ester sànchez: benvenuta nel mio giardino e grazie! A presto :-)

@a.o: saluti fast per il food o per me? :-D Bacione

robertopotito ha detto...

molto interessante questo blog!!!
bella la ricetta!!
grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...