venerdì 13 febbraio 2009

Ci siamo illuminati di meno ... ma siamo orgogliosi!

a lume di candela

Orologi sincronizzati: ore 18.00 del 13 febbraio 2009. Che succede!?! Succede che riflettiamo sul risparmio energetico. L'invito rivolto a tutti (per il quinto anno consecutivo da Caterpillar il programma di Radio 2) era quello di spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili . Chi mi ha contagiato è stata Comida.
.

Non è stato semplicissimo, perché dopo i primi minuti, alle 18.20 si è fatto buio ... la tentazione di accendere il lampadario è stata forte :-)

Però se ci si prende l'impegno, si fa in modo serio! Luci elettriche spente, niente televisione, niente forno, niente microonde. Per cena menù solidale con la scelta ovvero: pinzimonio. Inizio a pulire le verdure a lume di candela, riempio il lavandino d'acqua per metterle a bagno. Affetto il pane. Noto la prima stella della sera, sento il cani che si avvicinano alla finestra della cucina.

Non sembra, ma la privazione insegna il valore delle cose. Avere risorse energetiche e idriche a disposizione attraverso un interruttore o un rubinetto, non significa che abbiamo il diritto di consumare senza ritegno. Abbiamo il dovere di farne un buon uso: sprecare è un gesto egoista!

Il pinzimonio è venuto una meraviglia anche grazie al gradito primo premio assegnatomi da Precisina di Mamma che buono e dallo sponsor La compagnia del cavatappi.
Sììììì perchè a sorpresissima, ho vinto! :-)))) Anzi ha vinto un sughetto della tradizione bagna d'infern per Poveri ma belli, una piacevole raccolta di ricette che con semplicità sanno saziare e portare buonumore! Devo dire che possono essere abbinate alla riflessioni di oggi, evitare di consumare in modo compulsivo e niente sprechi. Per cui complimenti a tutti i partecipanti, alla padrona di casa e allo sponsor!!!

Mi è stato consegnato un fornito "cesto" e il primo prodotto che abbiamo assaggiato è stato proprio l'olio extravergine d'oliva pugliese.
Niente foto ... per ovvi motivi, ma anche l'immaginazione ha un potere energetico da non sottovalutare :-P

Pinzimonio
Ingredienti
foglie di cavolo
spicchi di finocchio
bastoncini di carote
cuore di sedano
spicchi di carciofi
foglie di scarola
fette di pane
olio evo
sale marino
Preparare le verdure crude, mondandole e lavandole. Disporle in un vassoio. Preparare una piccola ciotola per ogni commensale in cui versare l'olio evo e un pizzico di sale. Tuffare le verdure nella ciotolina e accompagnare con le fette di pane. Una porzione di stracchino da spalmare sul pane e la cena è servita!

A lume di candela ... buon San Valentino a tutti gli innamorati!
.
Aggiornamento: San Valentino seconda parte ... :-)

scrigno di cioccolato e tiramisù

Ingredienti
3 rossi d'uovo
75 gr di zucchero
250 gr di mascarpone
savoiardi
caffè ristretto
cioccolato fondente
ciliegine sciroppate
caramello
Fondere il cioccolato a bagnomaria. Utilizzando un coppapasta e un foglio di carta forno, predisporre una coppetta e versare un po' di cioccolato fuso. Procedere ricoprendo le pareti come si fa per i cioccolatini. Lasciar riposare in frigo.
Montare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungere il mascarpone freddo sempre montando con le fruste. Sformare la scatola di cioccolato, e comporre il dolce con pezzetti di savoiardo imbevuti nel caffè ristretto freddo, crema al mascarpone e una ciliegina sciroppata. Per decorare usare un filo di caramello modellato a piacere.

21 commenti:

Anonimo ha detto...

invece io sono una fracassona... ho solo fatto la cena a lume di candela, per il resto ho cucinato!

ho anche fatto le foto, ma a mia discolpa posso dire che la macchinetta l'avevo caricata ieri, e ora sono sul portatile, che uso la batteria che si è caricata nella notte di ieri.

Nel mio piccolo quello che posso fare lo faccio.

Però (vediamo se conta) non ho la macchina, nè la patente per scelta! Inquina e non mi serve...

Un abbraccio desperate.houseviz

comidademama ha detto...

Che sogno mangiare la bagna d'infern a lume di candela!
Noi abbiamo avuto un 13 febbraio 'illuminato' da una presunta gastroenterite di Marta (piccina, piangeva come una fontana) Spero si risolva in un semplice colpo di freddo.

Per il resto W Mi Illumino di meno!
Alle 18 ero alla supercoop e avevano abbassato il livello luminoso e devi dire che non mi è venuto il mal di testa, dovrebbero lasciarlo sempre così.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@desperate.houseviz: molto meglio portare aventi tutti i giorni scelte di risparmio energetico, nel rispetto dell'ambiente! Buon WE

@comidademama: oh povera stellina ammalata! Spero che si risolva al più presto ... Baci

E' proprio bello vedere il coinvolgimento di così tante persone a tutte le latitudini :-)

Kitty's Kitchen ha detto...

Bella la foto all'inzio e bellissimo tutto il resto del post! M'illumino di meno è stata una bella iniziativa ma al lavoro da me, nessuno se n'è ricordato! Cmq... Volevo rompere le scatole per maggiori informazioni riguardo questo squisito dolce. Per realizzare lo "scrigno" non ho ben capito quale procedimento usi. Praticamente spargi il cioccolato sulle pareti del coppapasta e aspetti che si freddi? Poi si stacca agevolmente? Non l'ho mai fatto ma mi incuriosisce davvero molto. Grazie in anticipo
Elisa

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@kitty's kitchen: grazie :-)
Prendi un piatto, appoggi la carta forno sopra, poi il coppapasta. Versi il cioccolato fondente (un paio di cucchiaiate), poi premendo sui bordi del coppapasta, alzi il piatto, e fai roteare il contenuto sino a ricoprire tutta la superficie (pareti e base). Se metti troppo cioccolato (deve essere un sottile strato) rovescia l'eccesso nella pentola del bagnomaria.
Lasciandolo in frigo si rapprende. Per staccare dovrebbe bastare il calore delle dita sul metallo. Se non basta puoi ricorrere a "colpo" di phon :-)

Manda ha detto...

Mi piace molto la preparazione e la presentazione.
E poi deve essere molto godurioso.
Ciao

Ciboulette ha detto...

brava twostella, hai aderito davvero seriamente!!!!

Io non ero in casa, mmmhhhh...non ho potuto aderire....

mi ricorderò però di risparmiare tutto l'anno :))

Quello scrigno di cioccolato è perfetto, caspita.....brava, brava, brava!!

le pupille gustative ha detto...

Bellissima iniziativa davvero ammirevole! Questa tua interpretazione del tiramisù mi è piaciuta da matti! Buon San Valentino!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@manda: non c'è trucco non c'é inganno ... come un cioccolatino al tiramisù :-)

@ciboulette: in effetti l'importante è prendere delle buone abitudini di risparmio energetico e di rispetto per la natura e delle risorse naturali!
Io ti invio uno scrigno di tiramisù e per me una fetta di torta alla meringa :-) Baci

@le pupille gustative: grazie :-) ti auguro una buona domenica!

lenny ha detto...

Sai che anch'io stavo studiando la realizzazione di un dolce al cucchiaio, racchiuso in uno scrigno di fondente?
Sono ammirata: è perfetto!!!!
Baci

Elle ha detto...

è stupensdo, questo dolce.. vorrei imparare a farlo, ti terrò informata sui tentativi di una pasticciona:D

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@lenny: adesso mi è venuta la curiosità di sbirciare i tuoi esperimenti :-) Baci

@elle: anche io ho dovuto fare qualche tentativo prima di raggiungere il risultato desiderato. Ma vuoi mettere la soddisfazione? Buona serata

Gunther ha detto...

so è una bella iniziativa quella di io mi illumino di meno, complimenti però per il tiramisù

guja ha detto...

:-)))Questo dolce è delizioso...non vedo l'ora di provarlo!!!ma sono di parte forse...metterei il mascarpone...ovunque!!!
Grazie ;-)!!!
A presto.
Cristina

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@gunther: grazie, è uno dei nostri dolci preferiti e presentarlo in modo creativo è divertente

@guja: cremosa tentazione ... di tanto in tanto una coccola ci vuole :-)

FairySkull ha detto...

Hai ragione sul fatto che non si deve sprecare, il difficile per me e' star dietro a quelli nella mia famiglia che magari son piu' spreconi di me ! Bellissimo lo scrigno, una meraviglia ! Baci Lisa

Neverland ha detto...

purtroppo queste iniziative sono come una goccia nel mare,i grossi consumi e sprechi non li facciamo noi. Li fanno i ministeri dove ad esempio rimangono le luci accese anche se non ci sono impiegati di sera, accendono i riscaldamenti talmente tante ore che gli impiegati devono aprire le finestre in pieno inverno. Li fanno tutte le case di istituti dove anche qui i riscaldamenti stanno accesi quasi tutto il giorno, li fanno le fabbriche i centri commerciali che ti fanno scappare per quanto tengono alti i climatizzatori..etc...e poi a noi ci fanno le prediche i nostri politici, gli assessori e tutti i loro amichetti.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@fairyskull: ti faccio i complimenti per il video sui dolci per canrnevale :-) Buona settimana

@neverland: è un modo per iniziare, capire e cambiare ... da qualche parte occorre iniziare :-)

Virginia ha detto...

Anche noi a lume di candela!!
Bellissimo...
Senti, invece questo tiramisù è la fine del mondo!

Aiuolik ha detto...

Alle 18 del 13 Febbraio ero in piazza Maggiore proprio quando hanno spento parte delle luci...devo ammettere che vivendolo in una piazza (e per di più in una piazza che mi piace tanto) è stato più sentito. W l'iniziativa!

Ciaoooooo!!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@virginia: come unire l'utile al dilettevole-romantico :-) baci

@aiuolik: ammirare le "luci" naturali della notte è affascinante! Buona settimana

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...