lunedì 11 novembre 2013

Gnocchi di zucca, infusione di olio e.v.o. alla salvia e pepe rosa



Novembre, dovrebbe essere un classico mese di nebbie e freddo qui in Langa ... invece tutto sommato gli ultimi giorni ci hanno regalato ore di sole magnifiche: cielo azzurro, le vigne risplendono con tutta la selezione di colori dal giallo, all'arancio, al rosso, uno spettacolo. La temperatura non è ancora troppo rigida per cui ci si sofferma volentieri ad osservare il panorama.
Questa mattina sorpresa, l'aria profumava di neve, e in lontananza si ammiravano le Alpi già imbiancate!
Guardando il piatto di oggi capisco che sono stata ispirata dal colore delle foglie, a forza di ammirarle, le ho volute ritrovare nella tavolozza di colori nel piatto!

Vi lascio delle dosi indicative per iniziare, tenete presente la quantità di farina dipende dal tipo di patate e dall'umidità della zucca, unitela poco alla volta per evitare di indurirli troppo. 
Cuocendo il giorno prima la zucca mi sono trovata meglio, perché era più asciutta e più compatta. Mi raccomando una volta preparato l'impasto dovete cuocere subito gli gnocchi altrimenti diventano ingestibili. Una volta cotti possono essere anche riscaldati e conditi successivamente, senza rovinarne l'aspetto :-)
Mettiamoci ai fornelli.



Gnocchi di zucca, 
infusione di olio e.v.o. alla salvia 
e pepe rosa

ingredienti

400 g di patate a pasta bianca crude
300 g di polpa di zucca gialla cotta in forno
dai 150 g ai 200 g di farina + extra per infarinare
sale marino un pizzico
olio e.v.o. q.b.
foglie di salvia q.b.
pepe rosa q.b.




La sera precedente cuocere la zucca tagliata a fette in forno a 180° per circa un'ora. (vedi qui, si può condire con olio, sale grosso e rosmarino). Raccogliere la polpa e metterla in un colino per facilitare lo gocciolamento dell'eventuale acqua di vegetazione in eccesso. Pesare la quantità di polpa.
Il giorno dopo lessare le patate con la buccia in acqua salata, lasciando sobbollire lentamente per 30 - 35 minuti. 
Nel frattempo scaldare brevemente l'olio extra vergine di oliva (60 gradi), spegnere il fuoco e spezzettare le foglie di salvia. Lasciarle in fusione per mezz'ora.
Togliere la buccia alle patate lesse e schiacciarle, ancora calde con lo schiacciapatate allargando le patate sul tagliere in modo da facilitare il raffreddamento. Sempre con lo schiacciapatate passare la polpa di zucca (in questo modo si eliminano i filamenti).
Accendere la pentola con l'acqua salata per cuocere gli gnocchi.
Iniziare a mescolare le patate e la zucca, condire con il sale marino fino. Fare un mucchietto di farina e incorporarne poco alla volta. Ottenere un impasto, ma ricordate che non è né pasta né pizza, risulterà piuttosto morbido.
Delicatamente ricavate dei "grissini" di impasto aiutandosi con la farina. Tagliare con un coltello piccoli pezzi e passarli sui rebbi della forchetta per decorarli. Tuffarli poco alla volta nell'acqua bollente, girarli e scolarli con la schiumaiola quando vengono a galla. Condirli con l'infusione di olio e.v.o. alla salvia (filtrare per togliere i pezzetti di foglia). Servirli ben caldi decorando con baby foglioline di salvia e pepe rosa.


Con questa ricetta partecipo al Contest A tutta Zucca! di  Briciole di Cesca*QB (che ho visto grazie al post di Lo ^ - ^) perché adoro la zucca e ancor di più adoro le ricette 100% vegetali!


13 commenti:

Babs ha detto...

io ne voglio un paio di chili!
ti pregooooooooo
giuro, sono totalmente impedita a fare gnocchi. figuriamoci farli con la zucca e così belli!
:)
ciao stellina! complimenti ;)

Elena Bruno ha detto...

Preparo subito la spedizione :-) ahhh ahhh
Gli gnocchi sono stati per anni uno spauracchio ... Sono sicura che se ci provi riuscirai a renderli meravigliosi :-D

lucy ha detto...

adoro i gnocchi e in casa i bimnbi almeno una volta la settimana li mangiano, ottimi mggiormente quelli di zucca

anna-cucinaprecaria ha detto...

Elena, hai catturato davvero il colore dell'autunno.
segnata anche la dritta di passare la zucca nello schiaccia patate :-) questa è una vera chicca!

ana

Cesca QB ha detto...

Ciao Elena, grazie ancora per questa squisita ricetta :) il 100% della popolazione italiana adora gli gnocchi e credo che tutti resterebbero incantati davanti a queste foto.
Spero tu voglia contribuire anche nella categoria delle ricette DOLCI vista la tua maestria in cucina ^_^
A presto!

parole vegetali ha detto...

anche questi gnocchi devono essere buonissimi,e complimenti anche per le foto, sono bellissime,

Elena Bruno ha detto...

@lucy: è vero un buon piatto di gnocchi e i pupetti sono felici e contenti ... e in questo caso anche la porzione di verdura è assicurata :-)

@anna: mettono allegria, sarà che con questo bel sole i colori sono vividi ... un piacere anche per gli occhi!
Io continuo a pensare ai tuoi subrich in viola, elegantissimi!

@cesca qb: hai promosso proprio un bel contest. provo a pensare una ricettiva dolce ...

@parole vegetali: grazie mille! sei gentilissima :-D

Zonzo Lando ha detto...

Non li ho mai provati con il mix di patate, devo assolutamente rimediare. Sono venuti fantastici i tuoi :-) Bravissima!

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Che colore! Davvero ricorda l'autunno e la bellezza dei paesaggi che hai descritto, chissà che meraviglia e che buono il piatto.

Fabio

Elena Bruno ha detto...

@zonzolando: hai una ricetta diversa?
grazie per i complimenti :-)

@anna luisa e fabio: le colline sono più belle del solito perché il freddo e le piogge non hanno rovinato le foglie e i loro stupendi colori :-)

Cucina vegan spiegata al mio cane ha detto...

Ciao Elena,
la scoperta del tuo blog tramite Cesca QB è stata una gradevole sorpresa, ed i tuoi gnocchi, sono così invitanti li devo provare.
Complimenti.
Maura

vitto e libri ha detto...

che belli sono perfetti! gnam!!

Elena Bruno ha detto...

@vitto e libri: grazie :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...