mercoledì 20 novembre 2013

Gnocchi di zucca, sugo ai funghi porcini e pinoli tostati


Qui ci abbiamo preso gusto e gli gnocchi di zucca sono tornati sulla nostra tavola! E visto le temperature stanno scendendo, questa volta li abbiamo conditi con un sugo ancora più autunnale  protagonisti i funghi porcini :-) La ricetta è la stessa, abbiamo cambiato solo la forma: ho voluto a provare a ricavare dei gnocchetti arrotondati, semplicemente ottenuti dai tocchetti di impasto passati tra le mani infarinate con lo stesso movimento che si utilizza per ricavare le polpettine.
Per il sugo ai funghi di solito utilizziamo gli champignon (mi raccomando sceglieteli sempre belli freschi, quando sono vecchi sono amari e perdono completamente il sapore) ma questa volta grazie al regalo dello zio abbiamo vestito a festa il primo piatto!
I funghi che arrivano dal bosco, li pulisco tagliando il gambo e raschiandolo leggermente alla base  con il coltello. Li passo con un pezzo di carta inumidito e poi velocemente sotto l'acqua corrente fredda. L'unica accortezza è non inzuppare le lamelle, lascio il rubinetto aperto a filo come se fosse una boccetta di pioggia :-D
Ci mettiamo ai fornelli?



Gnocchi di zucca,
sugo ai funghi porcini
e pinoli tostati

ingredienti

400 g di patate a pasta bianca crude
300 g di polpa di zucca gialla cotta in forno
dai 150 g ai 200 g di farina + extra per infarinare
(un tuorlo di uovo biologico)
sale marino un pizzico
2 funghi porcini
1 cipollotto
prezzemolo q.b.
pinoli leggermente tostati in padella q.b.
olio e.v.o. q.b.
pepe nero q.b.

La sera precedente cuocere la zucca tagliata a fette in forno a 180° per circa un'ora. (vedi qui, si può condire con olio, sale grosso e rosmarino). Raccogliere la polpa e metterla in un colino per facilitare lo gocciolamento dell'eventuale acqua di vegetazione in eccesso. Pesare la quantità di polpa.
Il giorno dopo lessare le patate con la buccia in acqua salata, lasciando sobbollire lentamente per 30 - 35 minuti. 
Nel frattempo in una padella scaldare l'olio extra vergine di oliva, rosolare il cipollotto tritato unire i cubetti di fungo e cuocere per pochi minuti. Spegnere il fuoco, condire con sale e pepe e finire con il prezzemolo tritato.
Tostare in una padella antiaderente (senza nulla) per un paio di minuti sino a quando non risultano leggermente coloriti così sprigionano tutto il loro profumo.
Togliere la buccia alle patate lesse e schiacciarle, ancora calde con lo schiacciapatate allargando le patate sul tagliere in modo da facilitare il raffreddamento. Sempre con lo schiacciapatate passare la polpa di zucca (in questo modo si eliminano i filamenti).
Accendere la pentola con l'acqua salata per cuocere gli gnocchi.
Iniziare a mescolare le patate e la zucca, condire con il sale marino fino. Fare un mucchietto di farina e incorporarne poco alla volta. Ottenere un impasto, ma ricordate che non è né pasta né pizza, risulterà piuttosto morbido.
Delicatamente ricavate dei "grissini" di impasto aiutandosi con la farina. Tagliare con un coltello piccoli pezzi e passarli tra le mani per ottenere piccole polpettine. Tuffarli poco alla volta nell'acqua bollente, girarli e scolarli con la schiumaiola quando vengono a galla. Condirli nella padella con il sugo di funghi e finire con un goccio di olio e.v.o. a crudo. Servirli ben caldi aggiungendo i pinoli tostati e decorando con foglioline di prezzemolo.

3 commenti:

Babs ha detto...

e niente, io gli gnocchi proprio non so farli.
invidia a mille!
;)

Elena Bruno ha detto...

Possiamo fare così ... Io preparo gli gnocchi e tu porti il dolce, tipo la tortina cioccolato e nocciole ... Così tanto per dire :-)

lucy ha detto...

E noi che in casa Lucy li adoriamo non possiamo che essere contenti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...