domenica 31 gennaio 2016

Pasta fresca senza uova con la farina di segale


Approfittiamo del week end e mettiamo le mani in pasta. Nella dispensa, come dotazione di base, ho sempre diversi tipi di farina a disposizione. Per conservarle al meglio, le verso in vasi di vetro con guarnizione di gomma. Non manca mai l'etichetta che indica il contenuto per non sbagliarsi!
Di solito ho la farina di grano tipo 0 per rinfrescare la pasta madre, la farina di grano tipo 2 per impasti lievitati e dolci, la farina di semola di grano duro rimacinata per dare consistenza alla pasta fresca, la farina bramata di granoturco per polenta e la fecola di patate per addensare le salse, la farina di segale integrale come jolly. In questo momento ho anche quella di tapioca (presa per fare i ravioli al vapore di ispirazione orientale) e quella di riso ancora da sperimentare.
Mi piace preparare la pasta fresca anche senza uova e con la farina integrale di segale per avere un risultato più rustico. Oggi vi spiego l'impasto, ma nei prossimi post vi darò due ricette diverse per impiegare e valorizzare questo tipo di pasta fresca.

Pasta fresca senza uova con farina di segale
ingredienti
300 g farina di grano tipo 0
300 g semola rimacinata di grano duro 
300 g di farina di segale integrale

acqua fredda q.b. (circa 500 g)
2 cucchiai olio e.v.o. 
sale marino integrale un pizzico
Mescolare le tre farine, con un pizzico di sale e  due cucchiai d'olio procedere con l'impasto unendo tanta acqua quanta ne richiede la farina. Occorre ottenere un impasto abbastanza sodo (non deve essere appiccicoso) e lasciarlo riposare per almeno 30 minuti coperto con la pellicola.
Ricavare la sfoglia (4 volte su primo numero, poi due volte sul due, 2 volte sul 4, 2 volte sul 6).



Se volete comunque subito un'idea pescando dall'archivio de Il giardino dei ciliegi trovate questa ricetta delle tagliatelle di segale, trota e timo.

5 commenti:

Simo ha detto...

amo la pasta fresca ma sono una pigrona, non la faccio mai...non c'è un preciso motivo a dire il vero, nè?!
Questa deve essere deliziosa, me la immagino anche condita con delle verdure grigliate e pomodorini spadellati ad esempio....mmmmmm
Un abbraccio, buona serata cara!

Fausta Lavagna ha detto...

intanto ti devo dire che condivido la tua passione per le farine più disparate, poi che adoro in particolar modo quella di segale. Ho anche trovato un pane con questa farina, in un panificio che lavora con pasta madre, e non me lo lascio mai scappare. Certo che produrlo da sé sarebbe anche meglio... ma il pane è laborioso e lungo da fare, specie se si usa la pasta madre, mentre la tua pasta... mi sembra decisamente più alla mia portata ;). Dev'essere splendida anche con condimenti a base di verdura. Grazie! Un bacio :)))

Elena Bruno ha detto...

@simo: ciao Simo! Io preparo la pasta fresca giusto in inverno, quando approfitto per stare un po' più in casa al caldo :-) Hai ragione questo tipo di pasta è perfetto per le verdure! Buona serata anche a te

@Fausta: Ciao Fausta! anche io amo il pane di segale e lo trovo quando vado in montagna ... buonissimo! Quando mi hanno affidato la pasta madre ho provato anche a farlo io, ma richiede troppo tempo ... e poi non riesco più a cucinare nient'altro :-)
Hai ragione è perfetta con le verdure. Guarda come sta bene nella zuppa del post di questa sera Baci

silvia ha detto...

io che la pasta fresca la faccio sempre...non posso non provare questa. spero di superare la prova uomini di casa.
mi piace anche molto la zuppa che hai messo oggi, ma il tofu in casa mia non entra. ci metterò crosta di parmigiano, non è peccato, vero?

Elena Bruno ha detto...

@silvia: no problem per il tofu, puoi sostituirlo con funghi champignon freschi cotti con poco olio, conditi con sale e pepe, e lasciati rosolare. Sono squisiti! Altra variante che uso io: faccio cuocere le uova per 4 minuti, metto in acqua fredda, poi dopo averle sgusciate le metto a marinare nella salsa di soia. Ottieni uova dal tuorlo fondente che sono perfette con la zuppa :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...