sabato 30 gennaio 2016

Ricette delle Langhe: Frittura dolce, o semolino dolce fritto

Periodo di Carnevale, periodo di fritture dolci e salate. Qui nelle Langhe abbiamo un piatto unico straordinario come il fritto misto alla piemontese, riproposto volentieri nel periodo invernale. 
Per un piatto così sostanzioso, occorre non avere pregiudizi e non effettuare assolutamente il conto delle calorie ... Porzioni piccole, tanti assaggi rendono sfizioso e divertente il momento della festa. E' tornato di moda e i ristoranti lo propongono come occasione speciale, per una cena a tema, un appuntamento con le tradizioni. Quando ero piccola il fritto misto veniva preparato nelle feste di paese. Il mio pezzo preferito? La frittura dolce ovvero rombi di semolino profumato con la scorza del limone con crosticina croccante e cuore morbido ...
Ci sono "pezzi" classici come le cotolette (vitello, agnello, maiale), la salsiccia, il fegato, il cervello, le frisse, i batsoà (piedini di maiale), i funghi porcini, verdure di stagione (cavolfiori, finocchi, zucchini, melanzane, carciofi), le croquette, la frittura dolce, le mele e gli amaretti con un abbondante accompagnamento di tanti spicchi sugosi di limone.
Buon olio d'oliva, farina, uova, pan grattato a volontà e tanta pazienza per affettare infarinare, impanare e cuocere. Deve essere servito caldissimo!!!
Per mettervi sul gusto vi preparo qualche semolino :-D

Frittura dolce piemontese

1/2 litro di latte intero
5 cucchiai di semolino
2 cucchiai di zucchero di canna
1 pizzico di sale marino
scorza di limone non trattato
2 tuorli d'uovo
pangrattato q.b.

2 albumi, olio e.v.o.
Portare a ebollizione il latte zuccherato, unendo la scorza di limone grattugiata, aggiungendo il semolino a pioggia. Cuocere per 10-15 minuti a fuoco moderato continuando a mescolare. Spegnere il fuoco e incorporare i rossi d'uovo. Stendere l'impasto in una teglia. Lasciare raffreddare (almeno 3 ore) e tagliare a rombi. Procedere passando negli albumi leggermente battuti e impanando.  Friggere in abbondante olio.
Il Fritto misto alla piemontese non è difficile da preparare, ci vuole solo molto tempo e pazienza. Non sempre riesco a riproporlo a casa.
Così approfitto del post e vi suggerisco alcuni ristoranti di Alba e dintorni dove potete gustarlo preparato a regola d'arte:  La Piola di Alba (per il 2016 lo propongono a febbraio dal 22 al 27),  a Il Verso del ghiottone a Dogliani (qui nelle foto) e Il Centro di Priocca (su prenotazione nei mesi di gennaio, febbraio, marzo).





























4 commenti:

Manu ha detto...

Che gustosa ricetta!!!
Ti abbraccio

Elena Bruno ha detto...

@manu: grazie e buon week end!

mariangela ha detto...

adoro il fritto misto, in particolare il semolino.
devo dire che non mi sono mai cimentata a prepararlo in casa, l'ho mangiato solo al ristorante, per cui mi segno i tuoi indirizzi, grazie

Elena Bruno ha detto...

Ho segnalato i miei ristoranti preferiti, lo prepano proprio come da tradizione, con molta cura. Una vera delizia :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...