venerdì 14 gennaio 2011

Beluga? Lenticchie Beluga ubriache di vin brulé

lenticchie beluga ... prima dell'ubriacatura

Buone, buone, buone, compatte, gustose e anche simpatiche con il loro nero corvino (a crudo) che poi sfuma in un nero brizzolato (dopo la cottura).
Come si possono celebrare? La ricetta che sto per raccontarvi è un mio cavallo di battaglia consolidato sfruttando i consigli del tagliandino allegato a delle classiche lenticchie per capodanno (credo che il reperto risalga agli anni novanta ...) che spiegava come fare le lenticchie ubriache (non so' perchè ma sto nome dà un tono allegro alle lenticchie) . E queste hanno anche l'aggravante che oltre ad essere ubriache si sono sorbite un aromatico vin brulé (ah, l'arte del riciclo ...).
Bene, vi ho scapigliato abbastanza con tutte ste' ciance? Passiamo alle cose serie e mettiamoci ai fornelli.

Lenticchie Beluga ubriache di vin brulé
Ingredienti
lenticchie Beluga 400 gr
carote 2
coste di sedano 2
cipolla 1
olio e.v.o. q.b.
sale marino q.b.
rosmarino, salvia, prezzemolo tritati 2 cucchiai
alloro 2 foglie
peperoncino un pizzico
passata di pomodoro 250 gr
vin brulé 1 bicchiere *

Dopo aver sciacquato le lenticchie si portano a bollore in acqua salata aromatizzata con le foglie di alloro e si lasciano cuocere per circa 15 minuti.
Nel frattempo in un altro tegame si scalda l'olio e.v.o. e si fanno stufare le verdure tritate con il mixer e le erbe aromatiche. Scolare le lenticchie e conservare il brodo. Rosolare le lenticchie sgocciolate nel trito aromatico, sfumare con il vin brulé e aggiungere un po' di peperoncino (o pepe nero). Unire la passata di pomodoro e coprire con qualche mestolo di brodo. Portare a cottura e aggiustare di sale all'occorrenza.

*Vin brulè: una bottiglia di buon vino rosso, la scorza di un limone e di una arancia, qualche chiodo di garofano, un pezzetto di cannella, un po' di noce moscata. Portare lentamente a bollore e dopo cinque minuti flambare.

12 commenti:

maria luisa ♥ ha detto...

Non le conoscevo queste lenticchie, molto invitnte anche il modo di cucinarle, complimenti!

Alex ha detto...

Beluga forever, ormai compro solo loro. Non si spappolano, restano belle croccantelle e le trovo molto intense nel sapore. Ho fatto il ragù con il vin brulé, dovrò provare anche le lenticchie.
Baci

Alice ha detto...

Bellissime queste lenticchie, ubriache o no, devo trovarle... dammi due dritte, le prendi a Cuneo?

Ely ha detto...

Adoro le lenticchie ma queste non le ho mai provate! che bel colore che hanno! buon w.e. Ely

madama bavareisa ha detto...

le avevo fatte lo scorso inverno, ma senza vino... una marcia in più, sicuramente!! :-) che belle che sono, ne?

Reb ha detto...

Ma sono l'unica che le beluga sembra non averle 'capite'? Hanno uno strano sapore troppo persistente per i miei gusti :/

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@maria luisa: grazie!

@alex: il tuo ragù è in cima alla lista delle cose da provare :-) come ho detto la mia è stata "un'ispirazione" per non sprecare del vin brulé che avevamo preparato nelle feste e quando ho letto la tua ricetta mi sono subito innamorata dell'idea!

@alice: negozio del commercio equo solidale e dei prodotti biologici

@ely: anche per me sono un'esperimento recente

@madama la bavareisa: la prossima volta prova offrire "un bicchierino" anche alle tue lenticchie ... vedrai come diventano allegre :-D

reb: non le ho mai provate al naturale, sicuramente l'uso delle erbe fresche e delle spezie ingentilisce il legume :-)

fausta ha detto...

le lenticchie beluga non le avevo mai sentite, nè le ho mai trovate nei nostri negozi. Grazie per asvermele fatte conoscere; sono ghiotta di lenticchie e quando verrò a fare un giro in Piemonte vedrò se riesco a procurarmele. Tra parentesi: le raviole, invece, le conosco, così come il tùmin del Mel (mia nonna lo chiamava così)... ho una casa dei miei avi, in Val Varaita!

Claudia ha detto...

Ma lo sai ke questo tipo di lenticchie non l'avevo mai sentito nominare prima d'ora...e chissà che sapore avranno quando le fai ubriacare!!! ;-) Un ottimo modo per festeggiare l'anno nuovo, mettono allegria!

Gio ha detto...

dopo aver letto la tua ricetta me le devo procurare a tutti i costi!! :)

lucy ha detto...

mi inginocchio sui ceci....non conoscevo queste lenticchie e neanche le raviole che li sotto mi fanno venire la bavetta alla bocca!come proposito dell'anno ho di rimediare alle mie lacune culinarie ma mi rendo conto che stanno aumentando!

Aiuolik ha detto...

Finalmente trovo il tempo per vedere le lenticchie ubriache!!! Hic!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...