mercoledì 22 ottobre 2014

Hummus con barbabietole, cumino e coriandolo


Lo so, lo so ... il vero hummus è solo con ceci e tahina (pasta di sesamo), ma chiamarla solo crema  di ceci con barbabietole porterebbe fuori strada. 
Ho iniziato ad apprezzare l'hummus dopo averlo assaggiato in un ristorantino libanese a Lione.  E ne sono diventata dipendente!
Ripassiamo la ricetta originale: 1 tazza di ceci lessati, 2 cucchiai di tahina, il succo di un limone, un pizzico di sale, 2 cucchiai d'olio e.v.o., un pezzetto d'aglio (che io non metto) e per finire un giro d'olio e prezzemolo tritato e paprica dolce per guarnire.
Mi si è aperto un mondo. Noi eravamo abituati a salsine  con maionese: usare come base i ceci (che io adoro) anziché le uova una vera rivoluzione!
Ho già fatto esperimenti utilizzando anche altri legumi ottenendo salse cremose perfette per tartine e per accompagnare le verdure fresche, pane tostato, grissini o la mia pita .
La versione con aggiunta di barbabietole ha una marcia in più perché la verdura rende più leggera e fresca la salsa e il tocco delle spezie ne completano l'aromaticità. 
Le barbabietole arrivano dall'orto. Quando le raccogliamo, procedo con la cottura al forno così sono pronte per essere utilizzate nelle insalate o nelle altre ricette.
Negli ultimi mesi ho preparato e ripreparato l'hummus con barbabietole, e adesso che volevo proporla sul blog non mi ricordo dove ho preso la ricetta :-( 
Chiedo scusa all'autrice, ma se passa di qui sarei contenta se mi aiutasse a recuperare la memoria ...


Hummus con barbabietole, cumino coriandolo

ingredienti
una tazza di ceci lessati
una tazza di barbabietole al forno a cubetti
il succo di un limone
un pizzico di sale
2 cucchiai d'olio e.v.o.
un pizzico di cumino
un pizzico di coriandolo
un pizzico di peperoncino (o pepe)
4 foglie di basilico o prezzemolo
semi di sesamo nero per guarnire
Unire tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore o del mini pimer e ridurre il tutto in crema. Decorare la crema con i semi di sesamo. Servire con verdure fresche, pane tostato, pita o creker.

6 commenti:

Una cucina per Chiama ha detto...

Una ricetta molto sfiziosa e invitante!

Marco di Una cucina per Chiama

Simo ha detto...

lo ammetto, la barbabietola in casa mia non entra quasi mai...però questo hummus mi fa una gola.....mmmmm!!!!!!

Batù Simo ha detto...

Confesso che non ho mai mangiato l'hummus ma mi fido di te e del tuo buongusto nel riproporlo in versione alternativa :-)
senti Elena, ho aggiunto il banner nella mia home page dei foodblogger piemontesi, (con link diretto alla tua pagina della lista) volevo chiederti se per essere aggiunta appunto alla lista devo mandarti una ricetta, linkarla, tradizionale piemontese o se vuoi sceglierla tu dal mio blog o se non devo fare niente di tutto questo... non ho ben capito insomma... :-) grazie mille ciao, Simona

Elena Bruno ha detto...

@marco grazie! :-)
@simo: anche a casa nostra le barbabietole non erano tanto apprezzate ... Ma in versione dip cremoso è tutto un altro affare :-)
@batù questa settimana ho avuto poco tempo per aggiornare il blog, appena posso ti aggiungo Mettimi anche il link alla tua ricetta piemontese preferita così la aggiungo:-) grazie!

Anonimo ha detto...

Ciao! Che bella ricetta, ho giusto una barbabietola da consumare :) Ma in questo hummus non è necessaria la tahina?

Elena Bruno ha detto...

Ciao, no io non la iso con questa ricetta. Le spezie sono sufficienti per creare la giusta aromaticità :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...