martedì 11 novembre 2014

Ricette delle Langhe: Insalata russa


Antipasto della tradizione langarola e di famiglia. Quando ero piccola la nonna o la mamma ne preparavano un piatto da portata intero, ben accomodato con un sottile strato di maionese che copriva per benino l'insalata stessa. In più, veniva decorata con le verdure (fagiolini, carote e piselli che diventavano fiorellini) e le olive verdi e nere.
Io ne ho semplificato la ricetta, omettendo le uova sode richieste nella ricetta tradizionale, e vivacizzando il gusto con un tocco di senape di Digione. 
Confesso. Loro preparavano la maionese in casa, fatta a mano, girando il tuorlo con un cucchiaio, con una goccia di olio di oliva alla volta. Aromatizzavano la maionese con il succo di limone.
Io non amo molto la salsa maionese, preferisco sostituirla con yogurt e senape.
Nella ricetta tradizionale però non posso farne a meno ... e l'unica che mi piace è di un tipo industriale  ... anche le foodblogger hanno i loro scheletri nell'armadio ...

Insalata russa di casa nostra
ingredienti
2 carote
3 patate
una tazza di piselli freschi (o surgelati, fuori stagione)
un manciata di fagiolini verdi
200 g di tonno sgocciolato dall'olio
una tazza di maionese
un cucchiaio di senape di digione
un cucchiaio d'olio e.v.o.
un cucchiaio di aceto di vino
un pizzico di sale
olive snocciolate per decorare.
Pelare e tagliare a cubetti le carote e le patate tenendole separate.
Pulire, i fagiolini e tagliarli della stessa dimensione di carote e patate.
Lessare separatamente le verdure in acqua salata (si può usare la stessa acqua, ottenendo un brodo vegetale perfetto per altre preparazioni).
Iniziare con le patate. Devono essere ben cotte. Scolarle e metterle in una terrina.
Lessare i piselli per 5 minuti. Con una schiumaiola recuperarli e tuffarli in acqua fredda (con aggiunta di ghiaccio per fermare la cottura). Scolarli e unirli alle patate.
Lessare le carote per circa 10 minuti. Scolarle e metterle nella terrina.
Lessare i fagiolini e procedere tuffandoli in acqua fredda sempre per fermare la cottura.
Unirli alle altre verdure. Condire tutte le verdure con sale, olio e aceto.
A parte incorporare alla maionese il tonno e la senape. Usare la salsa per condire le verdure ormai raffreddate e lasciare insaporire in frigo almeno per un'ora.
Servire decorando con olive snocciolate.

5 commenti:

Paola Caratto ha detto...

La cosa divertente è che in Russia la chiamano "insalata italiana", giuro! :P Comunque la tua versione mi ispira moltissimo

la cucina della Pallina ha detto...

non mancava mai sulla mia tavola di Natale quando ero bimba! l'ho sempre adorata ma anch'io sempre senza uova sode :-) con la maionese sto ancora litigando...
ciao e buona serata
raffaella

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Io certe cose non le disprezzo nemmeno industriali. Non sempre si ha il tempo di poterle preparare a casa e non sempre vengono meglio o sono migliori come qualità. Però mi piace anche questa tua variante alla mayonese classica. E mi piace anche questa presentazione raffinata.

Fabio

Elena Bruno ha detto...

@paola: è vero! l'avevo sentito ... il gusto dell'esotico :-P grazie paola e buona serata

@la cucina della pallina: un super classico per Natale! Ricordo con nostalgia i piatti da portata delle feste :-) grazie e buona serata anche a te

@anna luisa e fabio: grazie mille per i complimenti :-) Hai ragione mai avere pregiudizi

lucy ha detto...

io l'adoro.mio marito invece la odia, secondo me lui che non è piemontese è rimasto scottato da quelle comprate, fatte e riciclate nei ristoranti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...