domenica 20 aprile 2008

Sunday roast

I soliti luoghi comuni "narrano" di cucina anglosassone orribile ed inenarrabile, ma viaggiando un pochino e lasciando il para-occhi a casa, ci si accorge che ogni cultura che si incontra offre nuovi spunti e nuove riflessioni, come in tutti i campi, anche in cucina.
Una piacevole scoperta sono stati i famosi arrosti della domenica (sunday roast) accompagnati da un trionfo di verdure, sformati nonché interessanti e delicate salse. Così ho capito che gli insipidi, duri e asciutti arrosti della zia non erano frutto del caso ma bensì di una impreparazione al piatto.
Tipo di carne, frollatura, marinatura, cottura della carne sono essenziali alla preparazione del vero arrosto.
Un arrostino di 500 gr di vitello, lanciato in un tegame la domenica tra una passata di aspirapolvere e un carico della lavatrice, ha tutte le probabilità di risultare bruciato, asciutto e anonimo ... Consiglio di sostituire con semplice e dignitosa un'insalata.
Se preparato a regola d'arte la consistenza deve ricordare quella del prosciutto arrosto, crosta croccante all'esterno, e tenero con un bel colorito roseo all'interno.
Ingredienti per 6-8 persone
2,5 kg arrosto di suino
20 gr di Ariosto
20 gr di zucchero di canna
un pizzico di pepe nero
2 cucchiai di rosmarino tritato
2 cucchiai di olio extravergine
1/2 bicchiere di vino bianco

Mescolare tutti gli ingredienti a freddo. Lavare e asciugare la carne e coprila completamente con i condimenti pressando per far aderire bene, come se fosse una impanatura. Preriscaldare il forno a 200°.
In una teglia mettere l'olio extra, la carne e il vino. Infornare e lasciare cuocere per 2 ore circa controllando di tanto in tanto la cottura.
Una volta evaporato il vino, rigirare la carne e aggiungere un po' di acqua nella teglia. Questo crea la giusta umidità in forno, e non lascia bruciare il fondo di cottura.
Prima di servire filtrare con un colino il fondo di cottura, eventualmente addensato con poca farina, e corretto con un goccio di panna.
Accompagnamento ideale sono spicchi i patate gialle sbollentate, e cotte in forno con un goccio d'olio extra e sale (cottura 35-45 minuti in proporzione allo spessore degli spicchi).
Buon appetito!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...