domenica 23 novembre 2008

Consommè in crosta di sfoglia


Consommè in crosta di sfoglia

Il profumo della pentola che bolle serbando al suo interno i profumi dell'orto e della carne ha sempre suscitato in me un'attrazione fatale. Nei nostri tempi tempi moderni i primi asciutti hanno un'ascendente maggiore rispetto alle minestre in brodo.

C'è una ricetta che ci arriva dal passato, di nobiltà vestita, che non può che suscitare simpatia. Una piccola cocottina immacolata con una coperta dorata di pasta sfoglia ... il fascino indiscreto della sorpresa per piccoli bocconcini di carne ...
.

Ingredienti 6 cocottine
150 gr tritata magra di vitella
3 cucchiai di parmigiano reggiano
un uovo, un tuorlo
un trito di erbe aromatiche
sale e pepe nero
brodo filtrato
pasta sfoglia
un uovo
Amalgamare la carne con il formaggio, il tuorlo e condire con sale e pepe e il trito di erbe aromatiche. Ricavare delle piccole polpette grandi come una nocciola. Portare a bollore il brodo e cuocere le piccole polpettine. Riempire le cocottine per 2/3 di brodo suddividendo le polpettine profumando con un pizzico di pepe. Ricavare dalla pasta sfoglia un disco (rispetto al diametro del contenitore deve essere di circa un centimetro più grande). Incollare con l'aiuto dell'uovo sbattuto. Spennellare e decorare la superficie. Infornare a 180° sino a doratura.
.

E ... bon appetit!

26 commenti:

la frenk ha detto...

te l'ho detto che vengo a ripetizioni da te!!! è una meraviglia! brava!!! baci

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ok, compagne di banco così ci aiutiamo a vicenda :-) Baci

Anonimo ha detto...

Che meraviglia!, sono deliziose e di grande effetto soprattutto per un pranzo o una cena particolare, al posto della solita tazza da consommé. Le ho fatte l'anno scorso per il pranzo di Natale e le rifarò sicuramente. Complimenti, sei davvero bravissima. Ciao. Anny.

Simo ha detto...

E' quasi un peccato rompere quel guscio bellissimo per gustarlo..............che capolavoro!
buona serata (ps...oggi va molto meglio...grazie!!!)

comidademama ha detto...

bravissima!!!!!!!!!!!!!!!!! e non lo scriverò negli altri post qui sotto solo per non ripetermi, una cosa più bella e buona dell'altra.

I miei amici trentini hanno apprezzato molto i porri e topinanbour

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@anny: erano anni che volevo provare, e il risultato ci ha entusiasmato!

@simo: infatti prima di aprire la sfoglia, c'è una sorta di timore reverenziale ...

@comida de mama: grazie! sono arrossita :-) penso che avrai stupito i tuoi ospiti! Sono due verdure con molta personalità! Baci
ps: i topinanbour li usi con o senza buccia? mia mamma li ha sempre sbucciati, ma quando sono freschi hanno una bella buccia rosa-lillà ...

Australian guide ha detto...

What a beautiful photo! The pastry looks perfect.

Susina strega del tè ha detto...

E' uno spettacolo e non aggiungo altro...
^_^

Neverland ha detto...

ciao c'è un premio per te, passa a ritirarlo. saluti

La ha detto...

Bellissima idea per le prossime feste!
Brava e complimenti-

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

È proprio vero, suscita simpatia. Un po' per il suo stile retrò, un po' per l'effetto sorpresa. E poi la sfoglia è sempre buona.
Ciao
Alex

Marilì ha detto...

Twostella mi lasci sempre di stucco, questa è troppo forte ! Da provare sicuramente questo sabato con i miei ospiti. Grazie !!!

Anonimo ha detto...

Ecco la ricetta del ripieno tradizionale per il tacchino: 500 gr. di puré di castagne, 200 gr. di burro, 200 gr. di mollica di pane, 2 cucchiai di uvetta, 2 coste di sedano, 1 cipolla grande, 2 cucchiai di prezzemolo, foglioline di salvia, sale, pepe. Lessare le castagne e ridurle in una purea. Mescolare le castagne con 100 gr. di burro ammorbidito, salare e pepare. A parte, in 100 gr. di burro, rosolare il sedano e la cipolla tagliati finemente ed incorporarli alle castagne. Aggiungere l'uvetta ammorbidita e mescolare bene.
Questo è lo stuffing tradizionale, molti usano anche aggiungere salsicce briciolate, dadini di bacon, uovo crudo o funghi. Molti altri sostituiscono le castagne con puré di patate. Al sud utilizzano altre spezie come il timo, la noce moscata, le olive, la mollica di pane di mais, aglio ed ungono tutto il tacchino con strutto.
I contorni possono variare: Salsa di mirtilli rossi, patate dolci, carote lesse, piccole pannocchie di mais, fagiolini lessi, crema di finocchi, creamed onions (cipolle stufate in padella con farina e brodo..), le polpettine fritte con il ripieno del tacchino, il sugo di cottura ristretto, insomma la scelta è ampia, come tutta l'America. Ciao, buona giornata. Anny

Anonimo ha detto...

Oops, scusami, ho dimenticato di scrivere di aggiungere al resto del ripieno la mollica di pane ammorbidita nel latte. Ciao. Anny

Scribacchini ha detto...

Scappo via sennò mi metto a gemere e "non fa fine" ;-)
Smack. Kat

ciciuzza ha detto...

bellissimo il piatto e la foto da artista :)
per questa giornatina freddina (qui c'è la neve..) vorrei una cocottina tutta per me con il tuo consommé proprio adesso!

andrea matranga ha detto...

che bello si torna indietro con la memoria, sai io faccio i tortellini in brodo con questa tecnica.

Camomilla ha detto...

Una presentazione d'effetto, davvero brava! Io è da tempo che medito di fare la stessa cosa con i tortellini... ci proverò!
Un bacio e buon inizio settimana!

Acilia ha detto...

Che foto deliziosa. Ottime le cocottine, rendono perfettamente l'incanto della sorpresa.

P.S. Dovremmo essere agli sgoccioli del tuo Tea Award...non vedo l'ora di leggere i risultati :-)

ROMY ha detto...

Oddio, come mi piace! E' un'idea sfiziosa davvero, anche da presentare tra i piatti del Natale...Grazie del suggerimento! Bacioni

a.o. ha detto...

Bellisima questa portata, Twostella, bellissima.
Ne rimango notevolmente colpita. Il tuo talento cresce di giorno in giorno ed è un piacere vederti salire sempre più su.
Complimenti.
Aiuola.

salsadisapa ha detto...

questa ricetta è una favola... l'hai descritta con magia. non c'è altro da dire. chapeau!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@Australian guide: thank you very much!!! bye bye

@susina strega del tè: :-)) baci

@neverland: grazie per il gentil pensiero!

@la: grazie! buona serata

@cuoche dell'altro mondo: divertente vero? Ciao Alex, un bacione

@marilì: :-) ideale per stupire gli ospiti!

@anny: grazie, grazie! metteremo in campo tutti i tuoi consigli, non vedo l'ora di imbandire la tavola della festa!!!! Un bacione

@scribacchini: :-))) la cuoca apprezza ogni forma di approvazione! Baci

@ciciuzza: anche qui un freddo becco ... il consommè bollente è di gran conforto :-) Baci

@andrea matranga: prossima volta proveremo con i tortellini!

@camomilla: prova, è di grande soddisfazione! Baci

@acilia: sembrava così lontano, siamo proprio in dirittura di arrivo :-) Baci

@romy: stupiremo gli invitati delle feste! baci

@a.o.: grazie, gli incoraggiamenti fanno sempre piacere :-) baci
Mi è piaciuta molto la tua foto della tazza cinese, dove si notano in trasparenza i chicchi di riso ...

@salsa di sapa: salsina tu sei sempre fonte di ispirazione! Baci

Elle ha detto...

Sai cosa? che nonostante non potrei mangiarla, mi fa una gola pazzesca per la presentazione.. ho sempre pensato che questo genere di presentazion fosse per riviste patinate, vederlo realizzato mi da il coraggio di tentare:)

nina ha detto...

mammamia che eleganza sopraffina...

buonaseraa 1 2 3 stella*

F

Il gatto goloso ha detto...

Mi hai fatto venire voglia adesso... mi ero persa questo post ma ora me lo sono salvato nelle ricette da provare assolutamente! :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...