sabato 11 giugno 2016

Confettura di ciliegie a modo mio


Dopo anni e anni di confetture e di esperimenti ora sono arrivata alla giusta miscela per ottenere una confettura come piace a me: sapore, profumo e colore della frutta rimangono intatti. Una parte della frutta viene frullata per creare la base, l'altra rimane intera in modo da scoprirla come un boccone pregiato a sorpresa. Buona da mangiare a cucchiaiate, è perfetta per la colazione su pane tostato, fette biscottate. A me piace la confettura ricca di frutta e gelatinosa (che non cola da tutte le parti ...).
Gli ingredienti segreti, che poi tanto segreti non lo sono, sono mela gialla e limone perché sono naturalmente ricchi di pectina e mi aiutano nella magia insieme alla bustina di pectina (che da sola non è sufficiente).
Io non riesco a preparare le marmellate che richiedono tempi di macerazione e riposo. Purtroppo sono sempre di corsa e ritagliarmi del tempo per cucinare è sempre un'impresa.
Con questa dose ne ottengo circa 9 vasetti da 250 g (più mezzo vasetto che viene consumato subito, quello dell'assaggio ...) in un tempo ragionevole compresa la mondatura della frutta.
Passiamo ai fornelli e vi spiego tutto. 
ps. le ciliegie sono produzione propria e il babbo mi ha omaggiato anche di un ramo-centrotavola ... perché era veramente bello :-)

Confettura di ciliegie a modo mio
ingredienti
1,8 kg di ciliegie
100 g di mela gialla
100 g di succo di limone
1 kg di zucchero
2 bustine di pectina 2/1 (queste)
9 barattoli da 250 g
9 capsule nuove
preparazione
Preriscaldare il forno a 100° e posizionare i barattoli puliti (senza capsula) a sterilizzare.
Sbucciare la mela, tagliarla a cubetti e irrorarla con il succo di limone. Lavare le ciliegie e privarle del nocciolo tagliandole a metà. Nella pentola in cui sarà fatta bollire la confettura mettere mela, limone e 1 kg di ciliegie. Frullare con il minipimer. Aggiungere gli 800 g di ciliegie tagliate solo a metà. Incorporare la pectina allo zucchero e poi unirla al preparato di frutta a freddo. Mettere sul fuoco, a calore moderato, e portare a bollore. Far bollire in modo deciso per tre minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Ridurre il fuoco al minimo. Con la schiumaiola togliere la schiuma che si è formata durante la bollitura. Con l'aiuto di un mestolo e un imbuto per barattoli riempire i barattoli uno a uno, chiudendo con la capsula. Mettere su un canovaccio pulito a testa in giù per 5 minuti. Poi girare e lasciare creare il sottovuoto. Una volta freddi preparare le etichette con contenuto e data di produzione.
Si conserva in cantina al fresco e al buio anche per oltre un anno (se ci arriva :-P).

2 commenti:

Fabiola Falgone ha detto...

Che buona ogni anno voglio prepararla e non lo faccio mai, questa è la volta buona , mi segno la ricetta. Un saluto Fabiola

Elena Bruno ha detto...

Grazie Fabiola, sono rimasta soddisfatta dalla ricetta ... ma le ciliegie mature hanno avuto la loro parte :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...