martedì 7 ottobre 2008

Insalata russa

insalata russa

Se per accontentare gli ospiti occorre un antipasto piemontese vegetariano: ecco qui una bella insalata (eliminando eventualmente il tonno :-P)! A me piace anche solo condita con un goccio d'olio. Un'altra variante prevede l'aggiunta di piccoli cubetti di cipollina in agrodolce (quelle che si mettevano in composta d'estate per l'inverno) oppure un po' di giardiniera sott'aceto con la sua nota acidula.

Ingredienti
carote, patate, fagiolini, piselli, tonno sott'olio, maionese, uova sode, in proporzioni assolutamente variabili ... olio extravergine d'oliva sale e aceto

Lessare le verdure separatamente. Una volta raffreddate occorre tagliarle a cubetti delle stesse proporzioni (ad esclusione dei piselli). Salare e condire con un filo d'olio, un goccio di aceto. Completare con le uova sode tagliate a cubetti e il filetto di tonno sgocciolato. Unire un poco di maionese e condire mescolando accuratamente. Lasciare riposare in frigo un paio d'ore prima di servire.

Le nostre mamme e nonne disponevano la verdura in un bel piatto da portata, e dopo aver ricoperto con un sottile strato di maionese, decoravano la tavolozza dorata con disegni di fiori grazie a rondelle di uova sode e petali di fagiolini e bastoncini di carote. Qua e là qualche bella oliva per rifinire.

Prosegue la presentazione nei pastry spoon, la pasta è una via di mezzo tra pasta brisèe e pane, ovvero hanno la giusta consistenza per sopportare le quenelle, ma non sono "pesanti" ovvero sono equilibrate in quanto a olio.

Questa è la ricetta old stile, se volete sbirciare una versione rivisitata potete passare da salsa di sapa, perché l'ha appena postata con il suo magnifico pdf del Restiling degli Anni '80.

13 commenti:

Marilena ha detto...

Che bei cucchiaini, che bella presentazione e che belle foto!!!
Ecco, mi pare di aver detto tutto :-DDD!!!
Naturalmente mi piace anche l'insalata russa, anche se con il tonno non l'ho mai assaggiata, la prossima volta ci provo.
Buona giornata :-)

Lory ha detto...

Two,questi ultimi post sono deliziosi ;-)
Presentati poi sopra agli spoon,perfetti!!!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

stellina tu con questi cucchiaini mi farai morire prima o poi..:-D sono troppo belli mannagg..sei un'artista della foto e delle stoviglie :-D
lavoro magnifico e post stupendo ..come sempre!
bacione
Silvia

Anonimo ha detto...

Io farei una brisée con un po' meno burro in modo che sia più consistente, aggiungerei un po' di miele per un bel colore uniforme. Sagomerei per bene la pasta su un cucchiaio grande, quelli di acciaio da portata, un po' fondo, foderato di carta di alluminio ben distesa (forse anche cucchiai di ceramica o di legno ben spesso, ma non so se resistono al calore). Cottura a fuoco basso come per gli oggetti di pasta al sale e forno semi aperto. Toglierei delicatamente dalla forma poco prima della cottura finale in modo che il cucchiaio si ancora facilmente staccabile e completerei poi la cottura fuori dalla forma. A piacere, parte dell'acqua della brisée può essere sostituita da vino bianco che rende leggerezza alla pasta, con l'aggiunta di erbette fini o spezie nell'impasto, a seconda di ciò che i cucchiai conterranno. Con un po' di pazienza e tempo bisognerà provare. Ciao e complimenti anche per la proposta odierna, bellissima e davvero invitante. Anny

manu e silvia ha detto...

E' vero, ognuno ha la sua versione dell'insalata russa...noi la facciamo con carote e patate lesse, pisellie poca poca maionese...basta...semplice semplice, come ce l'ha insegnata la mamma!
tra l'altro non ce ne piace nessun'altra...bella però l'idea di unire anche i fagiolini ed il tonno! Così diventa un piatto unico, invece che solo un contorno!
bacioni

Giorgia ha detto...

aaaahh, finalmente ho scoperto che i cucchiaini sono commestibili! buona l'insalata russa, io però il tonno non ce lo metto mai... dovrei provare una volta.

salsadisapa ha detto...

cavoli che bei cucchiai! adoro l'insalata russa, oldo, new, in tutti gli stili :-D grazie mille per la citazione!! baci :-***

Pupottina ha detto...

ullalà!

buoni e belli a vedersi!

Camomilla ha detto...

Che magnifica presentazione Twostella, la trovo molto curata nei particolari! Complimenti anche per la foto!!!
Un bacio!

a.o. ha detto...

Mi piace, mi è sempre piaciuta e sempre mi piacerà. E sopratutto quando comincio non mi fermo più... perciò, occhio ai cucchiaini.
un saluto
a.o.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@marilena: grazie! il tonno la rende più sfiziosa! A presto
@lory: come va, tutto bene? hai visto che filone tradizionale? e' anche un modo per fissare la memoria! Notte
@magnolia: cara silvietta hai visto cosa mi invento per l'aperitivo? Occorre preparare qualcosina per accompagnare il prosecco! Bacioni
@anny: il progetto mi convince, non sapevo del trucco del vino bianco (ne sai una più del diavolo, come si suol dire! :-)) Spero di non aver annoiato con il repertorio classico :-P Notte
@manu e silvia: con il rinforzo del tonno è una buon piatto completo! Saluti a voi e alla vostra mamma
@giorgia: hai visto? Cosa si fa per non avere le stoviglie da lavare :-P
@salsadisapa: mi ha fatto piacere accostare la preparazione classica con la tua rivisitata, che bello il mondo dei blog!!! e la tua maestri è indiscutibile! Baci
@pupottina: merci! Buona notte
@camomilla: come stai? grazie per il gentil commento!
@a.o.: :-)))) per gli invitati questo e altro! A presto

FairySkull ha detto...

Questa idea dei cucchiaini e' deliziosa !! Bravissima, ottime ricettine !!! Ciao Lisa

Uvetta ha detto...

Grazie Twostellina, avevo un forte dubbio sul tonno! baciiii

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...