giovedì 29 maggio 2008

Crema di taccole alla salvia e sesamo

Come avrete notato in questi giorni acqua in cielo, acqua che riempie pozzanghere, acqua piena di sabbia che dipinge le auto ... e fin qui non ci piove ... Anzi, ci piove eccome!!! E non smette! Allora appena c'é stato un attimo di tregua, armata di gambali (non proprio da pescatore ma comunque adatti ad entrare nell'orto/risaia) con l'inquietudine di sprofondare nelle sabbie mobili sono andata a raccogliere la verdura. Mi faccio coraggio e scopro una "giungla" di ortaggi giganti pronti per il Guinness. Sopravvivo.
Ma ora cosa faccio di questi ortaggi "siliconati"? Taccole giganti: puoi mica farle in padella! Detto fatto zuppa!
Una cipolla tagliata a dadini, salvia abbondante (della dimensione della lattuga) a stufare in poco olio extravergine. Quindi ho aggiunto le taccole, lavate, private del filo. Ho lasciato ammorbidire la verdura. Ho condito con sale e pepe, e mezzo bicchiere di latte(ho l'abitudine nelle creme di utilizzare il latte anziché la panna). Ingentilisce il sapore senza appesantire la preparazione.
Con il mixer ho frullato accuratamente, poi ho passato al passaverdura a maglia fine, per separate così tutte le fibre dure. Servire con semi di sesamo tostati.

9 commenti:

salsadisapa ha detto...

mmm... se mi immagino i sapori mi pare proprio una delizia 'sta cremina!! moolto interessante :D
senti, avrei un problema con un grosso cedro... ti va di aiutarmi? :D
grazie!

Spilucchina ha detto...

Ottima idea! Io le taccole non le compro mai perchè sono sempre un po' plasticate, ma fatte così potrebbero avere il loro perchè.
Ah, l'ultima volta le avevo ingurgitate condite con del sale affumicato.

parolediburro ha detto...

Mi sono innamorata della foto,è bellissima.
Sai che non ho mai mangiato le taccole?Urge rimedio immediato :-)
Inizierò con la tua ricetta.
Bacio

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Bella questa crema e belle anche le tazzine!!Tesoro mio stellina! che brava che sei e sopratutto che tesoro grande averti incontrato!:-D grazie di tutto
Silvia

twostella ha detto...

@salsadisapa: è veramente un confort food a cuor leggero. Io ho usato il cedro così: polpa fresca con il sale, come fine pasto (tipo sorbetto) con il resto canditura sciropposa per una pastiera.
@spilucchina:risolve decisamente il problema delle "fili" in eccesso. Mi sono ispirata alla tua crema di piselli.
@parolediburro: grazie, anche io mi sono affezionata alla foto, dà giustizia alla bontà della crema!
@magnolia: oh silvia, mia dolce silvia! La stima e la gioia sono reciproche!
baci & abbracci assortiti!!!!!

Ciboulette ha detto...

proprio stamattina una blogger, Annamaria, cercava delle ricette con le taccole, le passo questo link :))
Bella idea la zuppetta e bellissimissimo il servizio da te'!!! Complimenti per il coraggio da Indiana Jones :D

ominosalato ha detto...

cedro e sale...ma guarda un pò la mia stardust...si vede che vuoi fare contento il tuo ominosalato...sisisi ;-)

Laura ha detto...

Bello avere l'orto!! Bella anche la foto...ti ruberò la teiera! :)

twostella ha detto...

@Ciboulette: W il tam tam di internet, e grazie per i complimenti!
@ominosalato: il sale dà gusto alla vita!!!!! Questa sera lombate alla griglia con sale grigio di bretagna ...
@laura: poter utilizzare le verdure dell'orto biologico é un vero privilegio, un vero lusso!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...