mercoledì 21 maggio 2008

Frittelle di fiori di acacia e fiori di sambuco

Andando per boschi alla ricerca dei fiori di sambuco, ho trovato anche bellissimi fiori di acacia. Anni fa qualche collega mi aveva raccontato di ottime frittelle confezionate con questi fiori. Ero un po' incredula, perché pensavo che "sapore vuoi che abbia un tenero fiorellino" ... e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa (o meglio siamo rimasti piacevolmente sorpresi, riesco sempre a trovare le cavie per gli esperimenti culinari). Premetto in famiglia non amiamo i cibi fritti, ma le frittelle non si possono adattare ad altre cotture ...
La ricetta che ho trovato era priva di qualsiasi metro di misura, né grammi né cucchiai, come cucinare con una benda sugli occhi!!!
Ho fatto intiepidire circa un bicchiere di latte intero, dove ho sciolto un'abbondante cucchiaio di miele d'acacia. A fuoco spento ho incorporato circa tre cucchiai di farina senza far cuocere. Ho lasciato raffreddare. A parte ho montato a neve una chiara d'uovo con un pizzico di sale. Ho unito i due composti, e ho diviso la pastella in due contenitori: in una ho addizionato i fiori di sambuco, nell'altra i fiori di acacia (confidenzialmente gaggia). Ho fatto friggere in olio extra vergine profondo piccole cucchiaiate di impasto. Ho fatto sgocciolare bene, ho decorato con zucchero a velo.
Giusto uno sfizio floreale, non solo a livello estetico, ma anche per il palato perché sono piccoli finger food gradevolmente profumati e morbidi.

22 commenti:

parolediburro ha detto...

MERAVIGLIOSE!
Anch'io non sono un'amante del fritto,ma ogni tanto ci vuole no?;-)
Queste frittelle hanno un aspetto invitantissimo,credo proprio che questo we andrò in giro per i boschi a cercare i fiori di sambuco e di acacia.Bravissima!
Un bacio

Spilucchina ha detto...

Che invidia. Ecco, questa ricetta io non la farò mai. GIà lo so...dove li vado a pescare sti fiori??? Uffi...

Uvetta ha detto...

E me lo sentivo che se avevi raccolto i fiori dovevano arrivare le frittelle. Anche io ci penso tutti gli anni durante la fioritura e tutti gli anni non le faccio... ma adesso ho la tua ricetta :-) BRAVA!

Carla ha detto...

Ciao! Bella questa ricetta e particolare con i fiori di acacia e sambuco...non lo sapevo che si potevano mangiare...
Brava anche per la presentazione:))

Kja ha detto...

Oggi vedo fiori di sanbuco ovunque, peccato solo virtuali :)
Belle le frittelle, e immagino buonissime e profumate. Il servizio in cui le hai presentate mi piace da impazzire.

Monique ha detto...

seeeeeeeee....e come facciamo noi povere cittadine che al massimo troviamo i fiori aromatizzati al pm10!?uffi mandatecene un po' almeno...

NUVOLETTA ha detto...

Woonderfull, devono essere buonissimi, peccato da me che non ci siano questi fiori, mi limito solo ai fiori di zucca, ciao buona giornata

salsadisapa ha detto...

ahhhhhh che meraviglia le frittelle! mannaggia quanto mi piacerebbe farle... purtroppo il fritto mi fa malissimo sigh :-( ho appena usato un po' dei fiori di sambuco rimasti per una ricetta con le ciliegie :-) ciao!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Eh ma che meravilgia e che fantasia!
Sei proprio un portento! Mi fate venire l'acquolina in bocca con tutte queste prelipatezze!
brava e brava!
silvia

twostella ha detto...

@parolediburro: Grazie! Un'eccezione in onore a una novità si può fare! Buona raccolta!
@spilucchina: si trovano nei boschi ... lo so non sono ingredienti semplici, ma é un modo per conoscerli ... non si sa mai...
@uvetta: anche io ho rimandato di anno in anno, ci vuole la domenica giusta!
@carla: grazie, sono candidi e divertenti. Prova anche tu!
@kja: hai ragione c'é un'ampia fioritura nell'etere ... il servizio da saké l'ho trovato in Francia durante una vacanza, e l'adoro!
@monique: hai ragione ... é una scusa per fare una gita fuori porta! sarebbe comunque interessante fare le consegne a mezzo modem!?!
@nuvoletta: grazie! in effetti sono sfiziosi. Se ti capitano, sai trasformarli in dolci!
@salsadisapa: anche senza frittelle, sai che buone le tue costolette!!!!
@silvia: una dedica virtuale un dolcino per una dolcissima Silvia!
Buona serata a tutti!!!!

Aline ha detto...

che buone si le mangiavo sempre da piccola!!!!!!!!!!!!

Ely ha detto...

che bontà!!!!!! le faceva sempre la mia mamma quando ero piccola, devo trovare i fiori di acacia :-))) posso metterti nei miei preferiti? non conoscevo il tuo blog e mi piace molto
ciao Ely

twostella ha detto...

@Aline: benvenuta nel mio giardino! Ma vivi in Inghilterra, io l'adoro!!!E l'Essex anche di più perché producono le marmellate di agrumi Tiptree (Wilkin & son)!!! A presto!
@ely: volentieri! Ma che tipo di pastella usava tua madre, mi piacerebbe confrontare!

Gunther K.Fuchs ha detto...

ma che bello sia il fiori di sambuco e di acacia dura resistere a queste due leccornie

Ely ha detto...

glielo chiedo non ricordo, ma sarà nettamente migliore la tua, mia mamma non è proprio tagliata per i dolci :-)) chiedo e poi confrontiamo :-) baci

twostella ha detto...

@Gunther K.Fuchs: due sfiziosi dolci con i fiori primaverili che ci regalano i boschi!

Grissino ha detto...

Eh non riesco mai a mangiarli... prima o poi una volta ci riusciró.

twostella ha detto...

@grissino: benvenuto nel mio giardino! Effettivamente io ne avevo sentito solo parlare, ma non avevo mai avuto occasione di assaggiarli.

FairySkull ha detto...

Che meraviglia, complimenti !!! Ciao Lisa

twostella ha detto...

@fairskull: grazie, sei gentilissima!

CoCò ha detto...

Le avevo adocchiate su Cucina Italiana solo che mi manca la materia prima, devono essere meravigliose

twostella ha detto...

@cocò: benvenuta nel mio giardino! Bisogna organizzare una gita ad ok, alla ricerca dei fiori perduti ...