lunedì 28 luglio 2008

Pesche ripiene


Pesche ripiene

E' uno dei dolci piemontesi che preferisco: le pesche cotte al forno conservano profumo e sapore esaltato dal cacao e dagli amaretti. Si realizza in pochi minuti un capolavoro. Io utilizzo le pesche noce perché sono prive della fastidiosa peluria (si preparava anche la versione con le pesche sbucciate) che causa sempre un po' di prurito.
Per essere rispettosi della tradizione si utilizzano le pesche di vigna, nome che deriva dall'uso di piantare questi alberi da frutto tra i filari. I frutti non sono molto grandi, ma saporiti e farinosi, con la caratteristica di "spaccarsi" facilmente (si staccano bene dal nocciolo) e solitamente sono a pasta bianca.
Ingredienti
10 pesche di vigna (o pesche noce)
2 cucchiai di zucchero
2 manciate di amaretti
1 gheriglio di pesca tritato
2 tuorli d’uovo
2 cucchiai abbondanti di cacao amaro in polvere
Lavare e tagliare le pesche a metà senza togliere la buccia. Con un cucchiaio togliere un po’ di polpa. Tritare la polpa e aggiungere gli amaretti sbriciolati con le mani, il gheriglio, lo zucchero, il cacao, i tuorli. Sistemare in una teglia con carta forno (la ricetta storica prevedeva di ungere lo stampo con un po' di burro).
Con questo ripieno farcire le pesche e si cuoce in forno a 180° ventilato fino a doratura. Io decoro con una mandorla spellata che tosta durante la cottura.
Servire tiepide o fredde a piacere.

19 commenti:

parolediburro ha detto...

Hai scritto bene,queste pesche sono proprio un capolavoro!
Gli amaretti poi gli danno quel gusto in più!Le devo fare al più presto!
Un bacione e buon inizio settimana.

Giorgia ha detto...

anche a me piacciono tantissimo le pesche ripiene, e a casa mia si sono sempre fatte. ho giusto avanzato qualche pesca di quelle usate per fare la confettura...

Monique ha detto...

mai mangiate, hanno un aspetto buonissimo! ma si spappolano?

Ciboulette ha detto...

non sapevo nulla delle pesche di vigna, grazie......

penso che qesto, anche piu' delle mele al forno, sia un dolce da merenda buono e salutare....un'idea da tenere in tasca insomma! Ciao!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@parolediburro: carissima che piacere mi fa la tua visita! Sono trooooopo buone!
@giorgia: ricetta tradizionale ma adatta anche ai gusti dei nostri giorni!
@monique: la lenta cottura al forno asciuga e migliora la consistenza della polpa.
@sicuramente un confort food goloso, ma salutare!
Buona serata a tutti!

Claudia ha detto...

ottime! devono essere davvero una specialità *
bacetti
Cla

Alex e Mari ha detto...

Le ha presentate l'altro giorno Vissani in TV, ma senza ricetta. Che buone che devono essere. Sono questi i dolci che mi piacciono d'estate.
Ciao, alex

Uvetta ha detto...

Sapevo che le avresti postate prima o poi, classicona mia!! una goduria... non sapevo invece del gheriglio, un bel ingrediente segreto!! :D Baci

NADIA ha detto...

Un tributo alla cucina piemontese, nè?! :)
Ricordo che quando ero piccola ne mangiavo a bizzeffe!
E che meraviglia i tuoi ultimi reportage di viaggio..non vedo l'ora di avere qualche giorno di ferie...
Nadia - Alte Forchette -

*L@DY H@RRISON° ha detto...

e da oggi addio pesche ripiene!! ho scoperto che le pesche mi fanno un po di allergia...!!! odddio!!! mi gonfiano le labbra!!! vabbé...le mangio lo stesso...forse è solo momentaneo..!!
ciao
;)

Aiuolik ha detto...

Mai visto né assaggiato niente di simile, da provare!!!

Ciaooo,
Aiuolik-incuriosita

Camomilla ha detto...

Non le ho mai assaggiate le pesche ripiene, credo di essermi persa qualcosa... io adoro gli amaretti e penso che con la pesca si sposino benissimo!
Baci!

Gunther K.Fuchs ha detto...

si una ricetta veramente buona, io le conosco le pesce di vigna, sono ideale ma in Italia non si trovano

Mandarino ha detto...

Complimenti per la ricetta e la presentazione(che fame...)

salsadisapa ha detto...

ossignur che bontà clamorosa... ricordo di averla mangiata da qualche parte, chissà quando, ma me l'ero completamente dimenticata! :D GRAZIE, ora la faccio sì...

Daniela ha detto...

Molto golosa questa ricetta, slurp
:-P
baci

fiordisale ha detto...

sai che me le sono fatte sabato? che bei posti, sapessi come ti sto invidiando!!!

luigi ha detto...

ciao, buone queste pesche. le ho preparate un paio di volte in passato, per dargli un po' di carattere le pesche le marchiavo sulla griglia e poi le infornavo con il ripieno :-)

ciao luigi

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

@claudia: grazie! Buona serata!
@alex e mari: Ciao Alex!!! ma dai!!! Prova sono super!
@uvetta: un classico che va bene su tutto!
@nadia: le teglie di pesche finiscono alla velocità della luce! Qualche gita in attesa delle sospirate ferie ...
@lady harrison: fortunatamente l'estata ci porta tanta frutta buona e profumata, spero proprio sia momentaneo ...
@aiuolik: sono contenta è divertente contagiare le tradizioni!
@camomilla: io ho provato i tuoi zucchini ripieni con la ricotta (super slurp!), adesso tocca a te sperimentare!
@gunther: per trovare le pesche di vigna devo sempre chiedere ad amici!
@mandarino: grazie! ottime anche per merenda!!!!
@salsadisapa: rispolveratina, un modo per godersi la frutta di stagione!
@daniela: grazie!!!!
@fiordisale: ciao fiorellino!!!! Paesaggi mozzafiato sicuramente!
@luigi: bell'idea la grigliatura può dare un'aspetto più attuale!

Buona serata a tutti!!!!