venerdì 29 aprile 2016

Risotto cremoso con pisellini e mandorle


Il riso è uno dei cereali alla base dell'alimentazione umana. Ci sono molte varietà di riso che vengono declinati in mille modi alle diverse latitudini. Però il risotto è una interpretazione tutta italiana. L'amido che viene rilasciato durante la mantecatura lega i chicchi creando un piatto confort food. La mantecatura classica prevede burro e parmigiano come insegna la tradizione del nord Italia. Partendo dai classici però nel tempo ho cambiato alcuni passaggi, senza perdere né sapore né cremosità. Il risotto "moderno" ne acquista in leggerezza e digeribilità. Provate per credere. Io ho un brutto vizio. Come già sapete ho le mie idee fisse ... e per il risotto uso il riso tipo Roma come hanno sempre usato i miei genitori e la nonna Piera.
Ecco le mie regole base per un ottimo risotto leggero e gustoso:
1) tostatura del riso: "a secco" senza né olio né burro. Il riso si riscalderà a fuoco lento, sprigionando il suo profumo. La tostatura ne migliora consistenza e sapore.
2) soffritto di cipolla: non sempre è necessario, dipende dagli altri elementi del condimento. Con le verdure delicate tenderebbe a coprire i sapori. Con il sugo di funghi, invece, la dolcezza della cipolla ne valorizza l'aromaticità. Quando serve comunque meglio cuocerla a parte, a fuoco lento, e unire il soffritto al riso dopo aver aggiunto il primo mestolo di brodo.
3) sfumare con vino: bianco o rosso, ma ricordate, mai usare vino cattivo. Vi rovinerebbe il sapore. Se il condimento è delicato potrebbe essere meglio ometterlo. La nota acida in questo caso non è necessaria.
4) preparare un buon brodo: può essere vegetale, di carne o di pesce ma usare sempre buone materie prime di ottima qualità. Nella cottura del risotto si concentrano i sapori, il brodo è fondamentale. Meglio usare poco sale, evaporando il brodo potrebbe risultare troppo salato.
5) mantecatura: girare il riso continuamente con il cucchiaio di legno in modo che rilasci l'amido. Spegnere il fuoco un paio di minuti prima rispetto al tempo consigliato per la cottura. Per le ricette classiche serve una noce di burro freddo e il parmigiano grattugiato. Oggi useremo una crema di piselli. Il risotto deve essere lento, con la giusta umidità (non deve essere brodoso). Servire ben caldo.

Risotto cremoso di riso Roma con pisellini e mandorle
ingredienti
300 g di riso Roma
una tazza di pisellini freschi
15 mandorle crude pelate
3 cucchiai di olio e.v.o.
un cucchiaino di dado vegetale homemade
semi di papavero qb
petali di calendula
preparazione
Lessare i pisellini in acqua bollente per un paio di minuti. Scolare i pisellini con l'aiuto di una ramaiolo. Tuffare un acqua fredda e lasciare raffreddare. Tostare il riso in una pentola (senza aggiungere altro). Dopo un paio di minuti iniziare a incorporare l'acqua di cottura dei piselli. Mescolare e aggiungere il dado vegetale. Cuocere il riso per 12-13 minuti.
Mettere i piselli nel bicchiere del minipimer (conservarne una cucchiaiata per il decoro) insieme alle mandorle e all'olio evo. Mescolare la crema di piselli al riso. Continuare a mantecare per un paio di minuti. Servire decorando con i semi di papavero, i piselli e i fiori di calendula.

5 commenti:

Cipensiamo Noi ha detto...

Ma che buono e gustoso e cremoso, mi piace proprio tanto ed è molto invitante!!! Complimenti !!! Un abbraccio
bacione
Mirta!!

Elena Bruno ha detto...

@Cipensiamo noi: grazie Mirta. Ho pensato di rifare la crema di piselli in versione spalmabile ... veramente buona :-)

Martissima ha detto...

dunque, io sono una dipendent- riso lo mangerei tutti i giorni senza cercare la pasta che mi é abbastanza indifferente e questa visione per me é un paradiso.
P.S. io invece uso come da tradizione di casa il vialone nano, che é della zona bassa veronese, ad ognuno il suo ^___^

Elena Bruno ha detto...

Anche io tra pasta e riso preferisco il riso :-) Vialone nano ... adesso mi metti la curiosità di provarlo ... lo cerco!

Fabiola Falgone ha detto...

Che bello questo piatto di riso e poi deve essere molto gustoso, tra l'altro con le mandorle che io adoro.Buona serata e a presto.
Baci Fabiola

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...