lunedì 4 aprile 2016

Bocconcini di tempeh al Barolo e spezie con polenta fritta

Sono un animale curioso per cui percorro volentieri nuove strade. Non mi faccio spaventare da ingredienti nuovi. Mi sono lanciata e ho acquistato il tempeh :-) L'inizio della primavera nelle Langhe è sufficientemente piovoso e umido tanto da richiedere dei piatti caldi, confort food.
Adorando lo stufato della tradizione langarola cucinato con il vino rosso, meglio se preparato con Barolo ..., ho voluto abbinare ingredienti e metodo tradizionale al tempeh in sostituzione della carne. Se il vino è buono il risultato è garantito (mi raccomando non usate vino cattivo o mediocre, rovinerà le pietanze!!!). Per accompagnare polenta fritta che si prepara con la polenta avanzata il giorno precedente, tagliata a fettine sottili e fritta in padella con un pochino di olio.
Come sempre la ricetta è un po' fusion, perché per dare una marcia in più al sapore dell'intingolo ho usato per la marinatura un po' di salsa yakitori (tanto da ricercare il sapore umami). Vi ricordo la preparazione:
Salsa yakitori
ingredienti

shoyu (salsa di soia) 1 tazzina 
sake 1 tazzina
mirin 1 cucchiaio*
zucchero di canna grezzo 1 tazzina
miele d'acacia 1 cucchiaio
zenzero fresco 2 cm

In un pentolino mescolare gli ingredienti e aggiungere il pezzo di zenzero fresco pelato. Lasciare cuocere a fuoco moderato per 10 minuti. Spegnere e lasciar raffreddare il composto.
(*non avevo in dispensa il mirin per cui l'ho omesso).

Bocconcini di tempeh al Barolo e spezie
ingredienti
250 g di tempeh
5 cucchiai di salsa yakitori
2 bicchieri di vino Barolo
1 carota
2 gambi di sedano
1 cipolla
un ciuffo di maggiorana
1 stecca di cannella
1 anice stellato
6 chiodi di garofano
4 bacche di ginepro
olio e.v.o. q.b.
un pizzico di sale e pepe nero
2 cucchiai di farina per addensare
melograno per decorare
polenta fritta per contorno
preparazione
Tagliare il panetto di tempeh a cubetti, e metterlo in un contenitore di vetro. Condire con la salsa yakitori, le spezie, il ciuffo di maggiorana e il sale. Tagliare le verdure pulite a cubetti. Unire ai bocconcini, e versare il vino. Mettere in frigo coprendo con pellicola, e lasciare marinare per circa 8 ore. Terminato il tempo di riposo con una schiumaiola scolare il tempeh e le verdure, conservando il liquido. In un tegame scaldare 3 cucchiai di olio e rosolate per un paio di minuti il tempeh e verdure. Unire il liquido della marinatura, cuocere a tegame scoperto facendo evaporare l'alcol del vino (5-6 minuti). Aggiungere un bicchiere d'acqua, coperchiare e cuocere per 30 - 45 minuti. I tempi di cottura variano in base alla dimensione dei bocconcini e dei cubetti di verdura. In una tazzina stemperare la farina insieme all'acqua, mescolarla allo spezzatino e lasciare rapprendere. Servire con fettine di polenta fritta.

4 commenti:

Raffaella Agnesetti ha detto...

Sono curiosa pure io e il tempeh lo guardo da tempo senza avere il coraggio! ma se ci metti un bel barolo...ci sto ;)

Elena Bruno ha detto...

Come primo esperimento è assolutamente approvato, il Barolo ha dato quel tocco in più :-)

simona ha detto...

mmm,io adoro il tempeh! ultimamente poi lo mangio anche più spesso del solito! ottimo anche con il vino rosso, io di solito ci faccio il seitan così, mi piace molto pure quello :)
Bene! mi sembra un'ottima proposta, credo sia un piatto molto saporito! :)
Ciao, a presto

Elena Bruno ha detto...

@simona: molto saporito! :-) mi è già tornata la voglia di rifarlo ... anche se è un piatto conviviale da domenica!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...