giovedì 12 maggio 2016

Tajine di patate, olive taggiasche e citron confit di Kat e Remy


Parliamoci chiaro io ho ben presente che è primavera ... purtroppo il meteo continua a segnare pioggia per cui freddo e umido. Nell'arco di un paio di giorni dalle insalate sono ripassata ai piatti caldi. L'idea di uno stufato mi riscaldava già le ossa, e alla mente mi è tornata una ricetta dei Cuochi di Carta che volevo provare da un po': una tajine con patate, olive taggiasche e limoni confit. In più avevo delle patate di montagna un po' piccoline che sembravano perfette all'uso. Sono patate vecchie, ma ben conservate. Così mettiamo a posto la dispensa pronta ad accogliere il nuovo raccolto.
Non avevo a disposizione i loro limoni speziati ma dei limoni mignon canditi sotto sale acquistati in un negozio etnico in Francia. Essendo molto piccoli la parte bianca è sottilissima per cui sono appena appena amarognoli e li ho tagliati a piccoli pezzi e si sono confusi nella salsa.
Riporto per comodità la loro ricetta con le mie variazioni. Grazie Kat e Remy le vostre ricette sono sempre un successo :-)
ps: Ho messo spezie e colori caldi nel piatto, ma spero che presto il sole risplenda e ritorni a scaldarci il cuore! Ho voglia di cielo azzurro!

Tajine di patate, olive nere e limoni speziati
ingredienti
1 kg di patate
2 cipolle bionde medie
3 piccoli limoni confit (grandi come una noce)
90 g di olive taggiasche
olio e.v.o. qb
un cucchiaino di dado vegetale
2 cm di zenzero fresco
2 cucchiai di miele di acacia
3 cucchiaini di curry in polvere
preparazione
Le patate, pelate, si tagliano in pezzi grossi e si fanno lessare in acqua non salata per 10 minuti.
Le cipolle affettate fini si mettono in pentola di ghisa con l'olio e.v.o e il curry e lo zenzero tritato fine. Le cipolle non devono rosolare ne le spezie tostarsi.
A quel punto si aggiungono le patate e si avvolgono bene con le spezie. Si copre con l'acqua in cui si sono lessate le patate ancora calda e il cucchiaino di dado vegetale.
Altri 10 minuti di cottura prima di aggiungere le olive snocciolate e i limoni confit tagliati a piccoli pezzi. Qualche altro minuto su fuoco tranquillo (in tutto una trentina di minuti) si lascia riposare un attimo e si serve.

5 commenti:

Fabiola Falgone ha detto...

Un piatto buono e confortevole in questa giornata piovosa. Un abbraccio Fabiola

Ely ha detto...

Ele che voglia di cielo azzurro anche io!! Veramente, con questo tempo mi sta crescendo il muschio nei capelli.. :( Tutta questa voglia di sole l'hai certamente messa in questo piatto, che ti è venuto splendidamente <3 Una gioia! Un abbraccio grande!

Scribacchini ha detto...

Forse qualche patata piccola è rimasta in dispensa anche qui ;-) Dovrò accontentarmi di buccia grattugiata, però. Oppure riprendere confidenza con la ricetta di Ottolenghi dei limoni speziati. Com'è che risci sempre a farmi passare la pigrizia? Baci baci. Kat

Elena Bruno ha detto...

@fabiola: hai ragione perfetto confortfood :-)
@ely: adesso è ora che la primavera volga al bello ... almeno per spezzare un po' :-) un caro saluto
@scribacchini: io ringrazio te per questa deliziosa ricetta. L'ho già mangiata ieri, ma questa sera dopo un giorno di riposo è ancora più buona!!! Le ricette a 4 mani sono un successo :-) baci baci

lucy ha detto...

quei limoni che hai devono essere una delizia. che spettacolo, mi immagino il profumo!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...